Violenze e minacce a madre e fratello, in manette un 25enne

Le vittime hanno subito per 4 anni in silenzio prima di denunciare. Le minacce di morte e le violenze diventavano sempre più pesanti da parte del giovane in preda alla tossicodipendenza

arresto evasione gallarate carabinieri febbraio 2014 (per gallerie fotografiche)

Per 4 anni ha subito in silenzio le violenze del figlio maggiore, sperando che qualcosa in lui cambiasse e che uscisse dalla tossicodipendenza ma – giorno dopo giorno e anno dopo anno – la paura che il sangue del suo sangue potesse fare del male a lei e al fratello minorenne è cresciuta al punto di dover denunciare tutto ai carabinieri.

A raccogliere la denuncia sono stati i militari della stazione di Cassano Magnago che hanno ascoltato con attenzione e pazienza il grido di dolore di una mamma di Cavaria con Premezzo che non poteva più proteggere quel figlio sempre più violento nelle parole e nei fatti.

Le ipotesi di reato quali maltrattamenti, lesioni e minacce aggravate hanno convinto il giudice per le indagini preliminari ad accogliere la richiesta della Procura della Repubblica di Busto Arsizio che ne ha chiesto l’arresto e la custodia cautelare in carcere. “Se  finisco in carcere per colpa tua brucio la casa con te dentro” era una delle minacce quotidiane che proferiva il giovane nei confronti di colei che lo ha messo al mondo.

In diversi casi il 25enne ha anche usato la violenza come quando ha lanciato un’accetta che ha colpito la sedia della cucina a pochi centimetri dal fratello. Anche lui, infatti, finiva spesso nelle mire del tossicodipendente con minacce pesanti quali “ti inietto aria nelle vene nel sonno” oppure “ti taglio i piedi mentre dormi”. In un caso ha anche lanciato il cane di casa contro la madre e l’ha minacciata di sventrarla con il coltello della cucina.

Quel figlio fuori controllo andava fermato prima che in quella casa si potesse compiere una tragedia annunciata da troppo tempo.

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 09 Marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.