Il sindaco uscente dona un defibrillatore al paese

Il medico Mario Ballarin: «Comunque vadano le elezioni, questo rimarrà a favore di tutti i cittadini. I fatti restano, le promesse no»

Avarie

Il sindaco uscente di Cocquio Trevisago, il dottor Mario Ballarin, ha donato al suo Comune ed ai suoi cittadini un cardiodefibrillatore portatile che verrà lasciato in palestra e sarà a disposizione di tutti.

La cerimonia si è svolta alla presenza del vicesindaco e candidato sindaco Vittorio Griffini e Marco Di Rico, allenatore del minibasket.

«Un gesto concreto per i cocquiesi in un momento in cui si fanno tante promesse in tempo di campagna elettorale», hanno detto i presenti ed è lo stesso Ballarin a spigare le motivazioni del gesto.

«Siamo in un momento importante per il paese, perché bisogna decidere chi governerà per i prossimi cinque anni. In questo frangente si fanno promesse a destra e a manca, si cerca di conquistare voti in ogni maniera, anche spettacolarizzando in modi mai visti una campagna elettorale per il nostro comune. Con questo gesto dico: comunque vada, almeno qualcosa di concreto resterà a disposizione dei miei concittadini».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 02 Giugno 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Coldnews

    Bel gesto anche se da alcuni rumors che girano in paese e da alcuni gruppi su Facebook sembrerebbe che il defibrillatore sia stato preso in prestito dalla palestra di Gavirate. Spero proprio che questi rumors vengano smentiti. Sarebbe opportuno che anche Varesenews accertasse tale circostanza.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.