La “Tre Valli Varesine” 2016 partirà da Saronno

Si svolgerà il prossimo 27 settembre e sarà la prima storica volta da Saronno. Il sindaco Fagioli: «Emozionati e onorati»

tre valli varesine saronno

La 96esima edizione della “Tre Valli Varesine” si terrà il 27 settembre e partirà per la prima volta nella propria gloriosa storia da Saronno. Nella mattinata di mercoledì 22 giugno nella splendida cornice di Villa Gianetti il presidente della Società Ciclistica Alfredo Binda – società organizzatrice della gara – Renzo Oldani, ha presentato la storica partenza assieme al sindaco di Saronno Alessandro Fagioli e all’assessore allo sport del Comune Gianpietro Guaglianone.

La manifestazione ciclistica si inserirà nel panorama di iniziative della città degli amaretti, che è stata insignita del riconoscimento di “Città europea dello sport 2016”.

Ad aprire la conferenza stampa di presentazione è stato il primo cittadino saronnese Fagioli: «Sono particolarmente emozionato per essere riusciti a portare la partenza della “Tre Valli”, una gara di livello mondiale, e per noi è un onore. L’idea è nata da un incontro casuale con il presidente Oldani alla canottieri di Corgeno nel luglio 2015. Dopo vari sopralluoghi della società Binda, passo dopo passo, siamo arrivati al dunque. Possiamo dire che è stata Saronno a cercare l’accordo, ma la Binda ha sposato il progetto. Sarà una giornata importante di festa per i nostri cittadini. Speriamo possa essere un momento di rilancio e positività non solo per la città ma per tutto il saronnese».

Ha proseguito il discorso del sindaco anche l’assessore allo sport Guaglianone: «E’ un evento importantissimo. Ringrazio Fagioli perché ha voluto fortemente questa edizione. Saronno è la città europea dello sport 2016 e questo avvenimento sarà il fiore all’occhiello per noi».

Il presidente della Società Alfredo Binda, Renzo Oldani è invece entrato più nel tecnico: «Le parole di sindaco e assessore sono il segno che la Tre Valli è nel cuore di tutti. Il nostro slogan è “Quando il ciclismo è passione” e a Saronno c’è la passione e la gente giusta per questo avvenimento. Qui c’è tutto dal punto di vista tecnico e logistico. Sarà una vetrina mondiale: la gara verrà trasmessa in diretta dalla Rai e verrà trasmessa in 54 paesi di tutto il mondo. Questa edizione deve essere particolarmente curata in vista della Coppa del Mondo (che si terrà a Doha, in Qatar, dal 9 al 16 ottobre) e quindi per la tipologia di tracciato servirà il parere degli sponsor, ma anche dell’Uci (Unione ciclistica internazionale), che incontrerò dopo il Tour de France, e che mi dirà che tipo di percorso preferiranno in previsione del Mondiale. Ad ora abbiamo già la richiesta di partecipazione di 24 squadre, ma ovviamente qualche formazione dovrà essere esclusa. In base a come andrà la corsa a tappe francese, sapremo poi anche quali saranno i grandi nomi che saranno al via».

tre valli varesine saronno

Nel corso della conferenza è intervenuto anche il presidente del “Pedale Saronnese”, squadra storica che ha portato nei professionisti tanti ciclisti, Emilio Filippini: «Ringrazio tutti, ritengo questa un’ottima idea che mi ha emozionato. Sono in società dal 1976 e da vent’anni sono presidente e vorrei che la nostra storia continuasse. Da 2-3 anni stiamo andando molto bene e ci sono le premesse per tornare a fare ottimi risultati. Noi saremo i primi a collaborare per la buona riuscita della Tre Valli».

In coda alla conferenza stampa si è toccato anche il tema Pro Tour, competizione nella quale vorrebbe rientrare la Tre Valli. A spiegare a che punto è la domanda è il presidente Renzo Oldani: «Sappiamo ciò che serve dal punto di vista tecnico, ma sotto quel punto di vista non ci manca nulla; abbiamo organizzato un Mondiale, perché quindi non poter diventare tappa del Pro Tour. Il problema è economico e abbiamo bisogno di tutti. Se dovesse arrivare il giusto appoggio si potrà. Cercheremo un accordo con la Regione, anche perché in provincia di Varese non esistono altri avvenimenti internazionali come il nostro».

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 22 giugno 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore