Un pullman per il ritrovo degli Spazzacamini

Iniziativa organizzata da Morandi tour per partecipare al raduno internazionale in Valvigezzo domenica 4 settembre

spazzacamini

Cresce l’attesa per il raduno internazionale degli spazzacamini a Santa Maria Maggiore, in Val Vigezzo. Anche da Varese si stanno organizzando gli appassionati per poter partecipare all’evento. L’azienda Morandi Tour ha organizzato un trasporto in pullman nella località della festa per chiunque volesse partecipare all’evento (costo del biglietto 32 euro).

Ritrovo dei partecipanti a Varese, in Viale Milano 23 – davanti all’ACI alle ore 8.00, quindi partenza alla volta di Santa Maria Maggiore. All’arrivo, tutta la giornata sarà a completa disposizione per il Raduno Internazionale degli Spazzacamino, uno degli appuntamenti storici del Piemonte: raduni, ricordi, musica, tradizionali racconti e una suggestiva sfilata con centinaia e centinaia di spazzacamini provenienti da tutto il mondo nel cuore storico di Santa Maria Maggiore per mantenere vivo il ricordo del mestiere dello spazzacamino.

Per l’appuntamento del 2016 sono attesi numerosi spazzacamini, provenienti da altre Regioni italiane e da gran parte degli stati europei, oltre che da USA e Giappone che oggi lavorano con attrezzature moderne e giungono in valle per ricordare lo sfruttamento passato e celebrare gli emigranti vigezzini, che in molti paesi esteri riuscirono addirittura ad avviare delle imprese di pulitura dei camini, alcune delle quali ancora esistenti. Alle ore 10.00 prenderà il via la Sfilata degli spazzacamini per le vie di Santa Maria Maggiore: gli spazzacamini, in abito da lavoro e muniti di attrezzi, attraverseranno il centro divisi per nazione, accompagnati dalle bande musicali e dal gruppo folcloristico Valle Vigezzo.

Seguirà la rievocazione storica della pulitura dei camini sui tetti di Piazza Risorgimento e Piazza Gennari. Pranzo libero. Nel pomeriggio, alle ore 16.00, partenza per il rientro a Varese, sosta a Re per la visita al Santuario dedicato alla Madonna del Sangue che sorge accanto al luogo in cui nel 1494 un piccolo affresco della Madonna del Latte, colpito da una pietra, iniziò a sanguinare. La basilica in stile neobizantino che ha inglobato il santuario è stata costruita quasi interamente in pietra dagli scalpellini e dagli artigiani locali ed insignita da Pio XII col titolo di basilica minore. Arrivo a Varese previsto in serata.

Per informazioni o prenotazioni, chiamare o scrivere a Morandi tour: 0332/287146; mail info@moranditour.it

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 29 agosto 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore