Bagnino e salvataggio, al via tre nuovi corsi

L'iniziativa è a cura della sezione provinciale di Varese della Società Nazionale di Salvamento

progetto acque sicure

Per far fronte alle numerose richieste di bagnini da parte di impianti sportivi e balneari della zona, la sezione provinciale di Varese della Società Nazionale di Salvamento organizza tre nuovi corsi per il conseguimento del brevetto professionale di bagnino di salvataggio – assistente bagnanti.

Le prove di nuoto di ammissione, gratuite ed aperte ad ambo i sessi dai 16 ai 55 anni, avranno luogo rispettivamente venerdì 30 settembre alle ore 20.00 nella Piscina del Centro Sportivo Le Betulle di Luino; domenica 2 ottobre alle ore 11.00 nella Piscina della Moriggia di Gallarate e lunedì 3 ottobre alle ore 21.00 presso la Piscina del Centro Sportivo Laguna Blu di Varese.

I corsi si articolano in diverse lezioni teoriche e pratiche in piscina, dove si insegnano le varie nuotate e le tecniche di salvataggio, in prove di voga e di arti marinaresche sul lago Maggiore e in esercitazioni di pronto soccorso e di rianimazione con l’assistenza di medici e istruttori della Croce Rossa Italiana.

Il brevetto inoltre include l’autorizzazione all’utilizzo del defibrillatore automatico rilasciata dalla Croce Rossa Italiana e dà punti per l’arruolamento nelle Forze Armate e al riconoscimento dei crediti scolastici.

Le lezioni avranno inizio la settimana successiva alle prove di ammissione.

Con l’esame finale, davanti a una commissione presieduta da un Ufficiale della Guardia Costiera, si acquisisce un’abilitazione professionale valida per piscine, acque interne e mare, in Italia e all’estero, che consente di operare anche come Guardia Costiera Ausiliaria in collaborazione con le capitanerie di Porto e con la Protezione Civile.

In questa veste i bagnini della “Salvamento” svolgono attività di sorveglianza sulle spiagge balneabili marine e lacustri e di assistenza a manifestazioni sull’acqua e a gare di nuoto, vela e canottaggio.

Il brevetto offre soprattutto prospettive di lavoro nelle piscine pubbliche e private, nei villaggi turistici e negli impianti balneari al mare e da qualche anno anche sul lago Maggiore dove vengono impiegati, nei mesi estivi in diverse spiagge balneabili, numerosi bagnini grazie all’autorità di Bacino di Laveno Mombello.

L’iniziativa è patrocinata dalla Provincia di Varese nell’ambito del “Progetto Acque Sicure” promosso durante l’estate anche con la divulgazione di prontuari per i bagnanti e per i natanti.

Per informazioni: 0332 – 520430

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 settembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore