Le imprese delle Meraviglie diventano comunità ad Anche IO

Per conoscersi meglio, si sono presentati in tanti: praticamente tutti i 180 imprenditori che Confartigianato Imprese Varese ha contattato in 11 anni di progetto

confartigianato imprese varese generiche

Hanno scelto la Schiranna per conoscersi. Hanno scelto Anche Io, la festa di Varesenews, per fare la prima tappa di un percorso che vuole unire sempre di più la comunità degli artigiani della provincia di Varese.

E, per conoscersi meglio, si sono presentati in tanti: praticamente tutti i 180 imprenditori che Associazione Artigiani ha contattato in 11 anni di progetto. “L’impresa delle meraviglie”,  che passo per passo sta raccontando l’universo degli artigiani legati alla associazione di categoria numericamente più importante della Provincia, per la prima volta si è mostrata. E il colpo d’occhio è stato notevole.

Ma perché, per le imprese, si è voluto usare il termine “meraviglia” che poco sembra legarsi al lavoro delle aziendine della zona?
«La meraviglia appartiene alla categoria dei sognatori, dei poeti – ha spiegato Davide Galli, presidente di Confartigianato Imprese Varese – e noi, in fondo, siamo i poeti del fare».

Una comunità di “poeti” tutta da raccontare: in grado di fare la storia, o addirittura il romanzo, di questa provincia. « All’epoca della presidenza di Vito Artioli a Confcommercio, fui chiamato a lavorale all’House Organ “La Vetrina” – spiega il Rettore della Liuc Federico Visconti, ospite al dibattito – erano i primi anni novanta, e Artioli ebbe un’idea che si è rivelata decisiva anche adesso: l’importanza di parlare delle imprese. Una realtà che adesso è sviluppata proprio con questo progetto, che è fortemente sociale perché la funzione dell’imprenditore è sociale: chi pensa all’imprenditore senza avere in mente per lui questa funzione, non può pensare di fare stare in piedi la società italiana, perché questa figura ne è parte integrante e motore».

Una avventura partita dal raccontare questo territorio, ma che ha un fine molto più ambizioso: «l’Impresa delle Meraviglie è uno strumento che crea un sistema di valore: non solo per le imprese in sé stesse, ma anche per le imprese tra loro – spiega ancora il presidente di Confartigianato Imprese Varese – Per fare rete nella produzione per esempio, o nella commercializzazione. Alla base però ci deve essere un clima di fiducia e conoscenza. Ed è quello che sta costruendo l’Impresa delle Meraviglie».

Insomma: il primo passo per formare una comunità è la conoscenza e la stima reciproca: due elementi potentissimi per crescere insieme. E, per farlo, Confartigianato imprese Varese ha letteralmente “consumato la suola delle scarpe”.  «Vi vogliamo presentare Davide Ielmini e Livio Lazzari – ha detto il direttore Mauro Colombo ai presenti – Loro sono quelli che sono materialmente venuti da voi: perché fin dall’inizio avevamo in mente un percorso, quello di raccontare una comunità. Di imprese da raccontare ce ne sono tantissime. E loro sono entrati da tutti voi»

«Abbiamo avviato il nostro percorso nel 2005 – spiega Davide Ielmini – Dal primo imprenditore ci sono entrato come uno scolaretto. E ancora ora, l’atteggiamento è così, perché entrare in una azienda non è facile e va fatto con rispetto». Livio Lazzari è arrivato invece nel progetto con i nuovi strumenti, i video, che hanno raccontato le aziende in una maniera ancora diversa.

Oggi, l’impresa delle meraviglie si arricchisce di un nuovo, ulteriore strumento: «Lo strumento che presentiamo oggi – spiega Lazzari – si unisce al video e al racconto, con questo presupposto: il gruppo è più intelligente del suo membro più intelligente. A realizzarlo è stato Tomaso Bassani, reduce da un master in business intelligence: si tratta di una mappa che racconta la vita, gli interessi e l’ubicazione delle 180 imprese raccontate in questi 11 anni».

«E’ una mappa che permette di ricercare e ritrovare le imprese più vicine, territorialmente, per argomento o per interessi – spiega Bassani – O, se volete un motore di ricerca che visualizza su una mappa i risultati di ciò che cercate dalle Imprese delle meraviglie». Uno strumento che non è ancora pubblico, ed è stato presentato in anteprima alla festa di Varesenews. Sarà infatti disponibile sul sito di Confartigianato Imprese Varese solo tra alcuni giorni.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 settembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore