Miele e Marchetti lasciano il segno al “San Martino”

Il giovane di Olgiate è terzo assoluto dietro agli scatenati Signor e Pedersoli; bene anche papà Mauro. Il pilota varesino secondo in R3C

marco signor rally

I piloti varesini lasciano il segno anche in una prova difficile come il Rallye San Martino, disputato nello scorso fine settimana in Trentino nei dintorni di San Martino di Castrozza e valido per il Campionato Italiano Wrc.

A brillare a livello assoluto è stato l’affiatato binomio formato da Simone Miele e Roberto Mometti. I portacolori della Top Rally hanno concluso la gara al terzo posto dietro agli scatenati Signor e Pedersoli, che hanno conquistato i primi due posti divisi da appena 1″6 a favore del pilota della Ford Fiesta del team A-Style (foto in alto di Aci Sport).

Miele, a sua volta in lizza con una Focus Wrc, ha comunque messo a segno un altro podio importante in una delle prove più belle e meglio organizzate del panorama italiano. L’ennesima conferma di un pilota che in questo 2016 ha colto tanti allori e sa duellare a viso aperto anche con i professionisti.

In classifica, tra gli altri, il giovane pilota di Olgiate Olona ha sopravanzato anche il padre, il mitico Mauro Miele, che ha portato in gara la sua Bmw M3 centrando il 14° posto assoluto e il primo tra le vetture di A8.

alessandro marchetti rally
Marchetti impegnato al San Martino – foto G. Rossetti

Buona anche la prova di Alessandro Marchetti che era fermo da alcuni mesi. Il pilota varesino, con Giulio Turatti, è tornato su un podio di classe con il secondo posto in R3C contro uno specialista come Roberto Vescovi. «Siamo partiti cauti, poi via via ci siamo sciolti guadagnando la seconda piazza senza più perderla. Vescovi era imprendibile ma per noi è un risultato ottimo» ha spiegato Marchetti che ora punta al “Como”, ultima prova del tricolore Wrc.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 13 settembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore