Una discarica sulla vecchia tramvia della Valganna

La scoperta nei giorni scorsi: una vera e propria discarica a bordo strada con materiali di scarto e mobilio

Valganna, la discarica di fianco alla statale

“Un divano rosso, un tavolo da giardino verde, una porta e parecchi sacchi con scarti di ristrutturazione”.

Galleria fotografica

Valganna, la discarica di fianco alla statale 4 di 10

È un brutto inventario quello toccato negli scorsi giorni a Damiano Marangoni, da tutti conosciuto come il pulitore della Valganna che oramai da anni presta il suo tempo libero per tenere in ordine statali e provinciali dell’Alto Varesotto.

Tutta questa spazzatura è stata scaricata nella stradina appena fuori la prima galleria per Valganna in territorio di Induno Olona, proprio dove un tempo passava la tramvia della valle che portava a Lavena Ponte Tresa e in Valcuvia.

“L’atto criminale, commesso tra venerdì sera e sabato mattina, è stato segnalato al comune di Induno Olona, uno scatolone riportava l’indirizzo di una persona di Lavena Ponte Tresa e ci auguriamo che i colpevoli vengano rintracciati e sanzionati a dovere”, scrive Marangoni nel suo profilo facebook.

La segnalazione è già sul tavolo della polizia locale.

di
Pubblicato il 22 Febbraio 2017
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Valganna, la discarica di fianco alla statale 4 di 10

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Felice

    Rintracciarli è obbligatorio.
    Multarli è doveroso.
    Ma non mi fermerei qui di fronte a questi maiali.
    Una bella gogna pubblica sui vari quotidiani provinciali e sui profili social.
    Una bella gogna con tanto di nome-cognome-paese di residenza e fotografia.

    Che tutti sappiano che genere di sottosviluppati si trovano come vicini di casa.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.