Premiati i vincitori di CasorArte

Si è svolta domenica 18 marzo presso la Sala Consiliare del Comune di Casorate-Sempione, la cerimonia di premiazione della II^ edizione del Concorso Letterario

casorarte

Si è svolta domenica 18 marzo presso la Sala Consiliare del Comune di Casorate-Sempione, la cerimonia di premiazione della II^ edizione del Concorso Letterario CasorArte, premio di prosa, poesia e arti figurative, organizzato dal Comune di Casorate Sempione.

Dopo attenta valutazione, in forma anonima, degli elaborati da parte della giuria composta dai membri della Commissione Cultura (Faccio Elena, Gaviraghi Rita, Brambilla Mariaceleste, Martegani Gabriella) e della giuria di esperti composta da Carlo Severgnini, Annalisa Molteni, Paola Surano e Vincenzo Meleca, hanno ottenuto il riconoscimento di vincitore per la sezione Poesia, categoria adulti, Antonino Impellizzeri, proveniente da Leonforte (EN) autore del componimento poetico “Quell’angolo del mio paese”, mentre per la sezione Prosa, categoria adulti, è stato premiato il racconto breve dal titolo “Granelli di pepe” di Alexandra Mc Millan proveniente da Genova.

Hanno consegnato i premi e le pergamene il Sindaco Cassani Dimitri e l’Assessore alla Cultura, Politiche Giovanili e Pubblica Istruzione Paola Scanelli.

Nel corso della serata sono stati premiati, con buoni acquisto, anche i bambini dell’Istituto comprensivo ‘A. Toscanini’ che si sono cimentati nel disegno. La manifestazione ha registrato un ottimo interesse e affluenza di cittadini.

casorarte

Durante il corso della premiazione hanno intrattenuto Chiara Fratus, chitarrista compositrice, il tastierista e cantante Calo Trabona, il batterista Francesco Gerom.

Queste le motivazioni della giuria:
Per la poesia “Quell’angolo del mio paese” di Antonino Impellizzeri
“La poesia denota una buona originalità e capacità di coinvolgimento. Buon ritmo. Buon equilibrio tra spontaneità dell’espressione poetica e la ricerca formale”.

Per il racconto breve “Granelli di pepe” di Alexandra Mc Millan
“E’ un racconto ben strutturato, coerente e coeso con un’idea portante ben sviluppata. Buono la correttezza morfo-sintattica e denota una buona proprietà lessicale. Il racconto è molto originale e denota buona capacità di coinvolgimento”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 marzo 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore