La Croce Rossa in piazza per controllare la salute dei cittadini

In Piazza san Giovanni, sabato 2 e domenica 3 giugno, la Croce Rossa, insieme alla Lilt e all'Asst Valla Olona, offre controlli, informazione e intrattenimento

presentazione festa croce rossa con lilt e asst valle olona

La Croce Rossa fa festa e “controlla la salute” dei cittadini. Il prossimo fine settimana, 2 e 3 giugno, in occasione della tradizionale giornata della Cri, la delegazione di Busto Arsizio offre i suoi servizi in piazza San Giovanni.

Protagonisti saranno soprattutto i giovani volontari che faranno formazione, daranno informazioni ma parleranno anche di bullismo e offriranno attività di intrattenimento per bambini. In particolare porteranno in piazza il progetto, già presente in molte scuole, dedicato alla sicurezza stradale mentre ai più grandi verrà fatta sperimentare la “guida in stato alterato dopo una serata in discoteca”: « Grazie a Quixa – spiega Giulio Turconi vicepresidente CRI di Busto Arsizio – i ragazzi simuleranno la guida disturbata sia dall’alcol, sia dall’uso del telefonino sia dal sistema acustico compromesso a causa dell’alto volume della musica ascoltata per ore. Una situazione limite che farà riflettere i giovani sui pericoli in cui si incorre e la grande responsabilità che occorre quando ci si mette al volante».

In collaborazione con la Lilt e l’Asst Valle Olona, però, verrà dato particolare spazio ai “gazebo della salute” dove effettuare i controlli di pressione e glicemia con le infermiere volontarie dalle 15 di sabato 2. Alla sera, dalle 19 alle 21 sempre in piazza si esibirà il duo “Swing & Pop” che allieterà il momento dell’apereicena da gustare al Bar “Il Duetto”.

Domenica 3 giugno sarà la volta dei controlli spirometrici. Grazie alla collaborazione del personale della pneumologia diretta dal dottor Berra, infatti,  sarà presente in piazza San Giovanni un ambulatorio mobile dove verrà effettuato gratuitamente lo screening sulla capacità respiratoria e la dipendenza da fumo: « Saremo in piazza dalle 9 alle 13 – chiarisce il dottor Berra che invita soprattutto gli over 55enni con una dipendenza da fumo intensa da almeno 10 anni o media da almeno 20 anni – È importante fare diagnosi precoce della broncopneumopatia cronica ostruttiva. Purtroppo, noi vediamo spesso persone dove ormai la malattia è molto avanzata ma occorrerebbe intervenire con tempestività, altrimenti andiamo incontro a una diffusione che la renderà la terza causa di morte con un’incidenza tra il 10 e il 15% degli over 55 anni».

Fondamentale la presenza della Lilt che, oltre a concedere lo spirometro sarà presente per sostenere le campagne di prevenzione e la cultura per combattere il diffondersi dei tumori.

La giornata proseguirà con la messa che sarà celebrata alle 11.30 da Monsignor Pagani in Basilica

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 maggio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore