Earth Prize, ha inizio il conto alla rovescia

La manifestazione internazionale coinvolgerà il territorio e i suoi principali attori sui temi dell’ambiente e del paesaggio

Avarie

È cominciato il conto alla rovescia per Earth Prize 2018 il premio internazionale che arriverà a Luino il prossimo fine settimana per celebrare ambiente e paesaggio.

La città si mobilita per le tante iniziative che si svilupperanno tra sabato 23 e domenica 24 giugno.

«Con Earth Prize, il Premio della Terra di Luino, tra il parco Ferrini e la biblioteca il giorno 23 giugno dalle 10 alle 18 troverete stand di associazioni e scuole che vi racconteranno l’incredibile varietà di modi in cui si impegnano a sensibilizzare e raccontare l’ambiente e il paesaggio, occuperà uno spazio anche un vivaio di piante spontanee italiane, che non tutti conoscono, il “Barone di Nassa», spiega l’assessore Alessandra Miglio che in questi giorni è al lavoro per la buona riuscita della manifestazione.

Avarie

Grande attenzione verrà data nel coinvolgimento die più giovani: «Il liceo Sereni sarà presente tra l’altro con il progetto di un murales a pannelli, da costruire su un muro spoglio e grande in via Brughiere a Luino, che rappresenterà la parola amore declinata in tutte le grafie diverse delle lingue del mondo; per autofinanziarsi hanno ideato un bellissimo magnete (nella foto qui sopra) e altri oggetti, si sono attivati con l’amministrazione comunale e con sponsor privati, dando prova di autonomia», spiega Miglio.

Sarà presente anche un’altra realtà importante, ReMida, un centro del riuso che ha sede al chiostro di Voltorre, a Gavirate che presenterà un cortometraggio sul tema e offrirà un laboratorio di mandala con materiali di riciclo all’interno della biblioteca comunale.

Terre di Lago e l’Isis si uniscono per un progetto dedicato alla mobilità sostenibile, Equostop, interessante e innovativo, le scuole primarie con i risultati dei loro laboratori di Green school, patrocinati dalla Comunità Montana Valli del Verbano, l’associazione Aca con il suo metodo di insegnamento di buone pratiche ambientali ai bambini e così alle famiglie.

La Banca del tempo invaderà la città di libri salvati da “prendere” , illustrerà anche il progetto “La chiocciola” dedicato al ricircolo dei mobili dismessi.

Ci saranno poi i ragazzi di Yorci, che hanno prodotto video straordinari dei nostri animali selvatici con le fototrappole da loro piazzate.
Il Fai avrà uno stand in bilblioteca con Slow food e l’Editoriale Scienza , lì ci sarà poi l’interessante intervento del Dr. Borgini, biologo ambientale che parlerà degli influssi del verde urbano sulla salute , e presenterà l’associazione Medici per l’ambiente.

Sarà proiettato il film “Before the flood” prodotto da Leonardo Di Caprio, e Sivia Tenenti mostrerà il suo reportage dalle terre dei fuochi, alle 17 partirà una passeggiata organizzata dal Cai verso il Belvedere.

IL PROGRAMMA

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 giugno 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore