Quantcast

La vegetazione “si riprende” la pista ciclabile

Come ogni anno, d'estate, si ripropone il problema: le erbacce si moltiplicano e invadono alcuni tratti del bel percorso attorno al lago

Leggiuno autoarticolato 25 maggio 2015

La pulizia della pista ciclabile spetta alla Provincia di Varese ma alcuni tratti della ciclabile sono di competenza dei comuni e quindi, almeno in teoria, spetterebbe a loro liberala dalle erbacce. Ma si sa, soldi non ce ne sono e quindi ogni anno puntualmente si ripropone il problema: la vegetazione si “riprende” quel che l’uomo le ha tolto. E così è tutto un “fioccare” di foto che dimostrano l’abbandono e l’incuria.
Nulla che impedisca il passaggio a piedi o in bicicletta ma ci sono punti in cui lo spazio è davvero minimo.
Il buon esempio l’ha dato nei giorni scorsi il Comune di Galliate Lombardo: vicesindaco e consiglieri comunali si sono rimboccati le maniche e hanno tolto l’erba dalle panchine sul tratto di ciclabile che passa dal loro paese. Basta poco, quindi. E se tutte le amministrazioni comunali facessero così?

Galleria fotografica

La vegetazione "sommerge" la ciclabile 3 di 3
di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 luglio 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

La vegetazione "sommerge" la ciclabile 3 di 3

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore