Emergenza morbillo: in sei mesi registrati 2029 casi

C'è anche la Lombardia tra le regioni dove si sono avuti più contagi. L'Oms bacchetta l'Italia

morbillo

Italia bacchettata da OMS e Unione Europea. È infatti tra i sette paesi su 53 e il terzo in Europa dove si registra il maggior numero di contagi di morbillo: oltre mille. Tra gli stati UE, fanno peggio solo Grecia e Francia

Nei primi sei mesi di quest’anni sono stati oltre 41mila i casi di contagio registrati nei paesi europei: un numero in decisa crescita rispetto al passato.

Secondo il rapporto European Regional Verification Commission for Measles and Rubella Elimination, si tratta del peggior risultato dal 2010: lo scorso anno furono in tutto 23927, mentre nel 2016 furono 5273.

L’Italia si trova in compagnia di Francia, Serbia, Grecia, Russia, Georgia e Ucraina,  ( che ha il primato assoluto con 23.000 casi). Nei sette paesi ci sono stati dei morti, in totale 34 dall’inizio dell’anno.

In Italia, secondo l’osservatorio del Centro di epidemiologia per la sanità pubblica, dal 1 gennaio al 30 giugno 2018, venti Regioni hanno segnalato 2029 casi di morbillo (267 nel mese di giugno), inclusi 4 decessi, e 14 casi di rosolia (3 nel mese di giugno).

L’89,4% dei casi si è verificato in sette Regioni: Sicilia, Lazio, Calabria, Lombardia, Campania, Emilia Romagna e Toscana.
L’età mediana dei casi è stata pari a 25 anni e 393 casi si sono verificati in bambini di età inferiore a 5 anni (di cui 125 avevano meno di 1 anno).

Il 91,3% dei casi era non vaccinato al momento del contagio, il 5,4% era stato vaccinato con una sola dose. Quasi la metà (48,9%) ha sviluppato almeno una complicanza mentre il 59,5% dei casi totali è stato ricoverato. Inoltre, 87 casi sono stati segnalati tra operatori sanitari. Lo riferisce il bollettino di luglio 2018 della sorveglianza integrata del morbillo e della rosolia prodotto dall’Iss. 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Agosto 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Felice

    Alla prova dei fatti un virus si dimostra molto più intelligente di chi preferisce affidare la salute e la vita dei propri figli alle panzane e alle chiacchere di qualche incosciente da social network.
    Grazie no-vax, la vostra ignoranza ha ripagato pienamente. Grazie a voi siamo in pieno medioevo scientifico.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.