Palpeggia donne al bagno dell’area check-in, arrestato

L'uomo doveva partire nella serata di lunedì, ma ha inspiegabilmente perso il controllo. È finito in carcere

La nuova Malpensa

Doveva partire in serata in aereo, ma una volta in aeroporto ha perso inspiegabilmente il controllo, ha aggredito sessualmente le donne presenti ed è finito in carcere.

È successo all’aeroporto Milano Malpensa nel pomeriggio di lunedì, al piano check-in, protagonista un senegalese 39enne, regolare in Italia. L’uomo si è introdotto nell’area dei bagni riservati alle donne e ha palpeggiato donne e ragazzine.

Ne è nato un parapiglia, l’uomo è stato fermato da un addetto all sicurezza che l’ha “placcato” nel momento esatto in cui una pattuglia della Polaria stava arrivando sul posto. Gli agenti hanno appurato che il 39enne aveva scatenato il putiferio ai danni di diverse donne: tre di loro (una australiana, una tunisina e una finlandese, tutte viaggiatrici in partenza) hanno presentato poi denuncia.

L’uomo, una volta bloccato, è stato portato in ospedale a Gallarate, per valutare le sue condizioni mentali e l’eventuale necessità di applicare un Trattamento Sanitario Obbligatorio. Lo psichiatra che l’ha visitato non ha ritenuto ci fossero gli estremi per un Tso, il 39enne è dunque finito in carcere a Busto Arsizio, in attesa di giudizio. È accusato di violenza sessuale.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 25 settembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore