La Famiglia Bosina conferma per il triennio il regiù Broggini

L’assemblea dei soci ha rinnovato gli organi direttivi. Riconfermato Giuseppe Micalizzi nell’incarico di “massee” (vicepresidente)

Varese generiche

L’assemblea dei soci ha rinnovato gli organi direttivi della Famiglia Bosina per il prossimo triennio. Presidente (“regiù”) è stato riconfermato Luca Broggini, così come Giuseppe Micalizzi nell’incarico di “massee” (vicepresidente).

Custode del dialetto, delle usanze e della storia di Varese, la Famiglia Bosina da oltre cinquanta anni anima la città nel segno della tradizione,  vestendo il ruolo di memoria storica di quanto altrimenti rischierebbe di andare perduto. Lo sapevano bene Clemente Maggiora e Mario Lodi, che furono tra i fondatori del sodalizio.

Numerosi gli impegni che attendono il nuovo consiglio del quale, con il “regiù” e il “massee”,  fanno parte i “maneggioni”  Marco Broggini, Letizia Cracò,  Marco Dal Fior,  Robertino Ghiringhelli, Cristina Iotti,  Beatrice Sonzogni e Mario Zeni, supportati dalla segretaria Lidia Munaretti e dal tesoriere Emilio Gallina.

Ormai è alle viste la tradizionale cena degli auguri natalizi che fra un paio di mesi farà da scenario alla presentazione del “Calandari”, da qualche anno curato con passione da Carlo Zanzi.  Ma già si sta lavorando anche alla preparazione degli altri appuntamenti ormai storici della Famiglia Bosina: la Giöbia di fine gennaio con la proclamazione del poeta bosino dell’anno, il Carnevale cittadino, la consegna della Girometta d’Oro ai primi di maggio,  i  “Rioni in quota” nel mese di luglio.  Impegni che metteranno a dura prova le casse dell’associazione, sulle quali vigileranno i revisori dei conti  Michele Colli,  Massimo Marcolli e Anna Frattini.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore