Riciclaggio di denaro: arrestati due avvocati ticinesi

Gli arresti si inseriscono in un'inchiesta che già nel mese di agosto aveva fatto scattare le manette ai polsi di un ex fiduciario

franchi svizzeri

Il Ministero pubblico e la Polizia cantonale hanno comunicatro oggi l’apertura di un procedimento penale a carico di un 47enne e di un 55enne cittadini svizzeri, entrambi avvocati, residenti nel Luganese.

Gli accertamenti si inseriscono in una più ampia inchiesta che lo scorso 22 agosto aveva portato all’arresto di un 52enne ex fiduciario. Oggetto delle verifiche, e di una serie di perquisizioni svoltasi nella giornata di ieri, sono in particolare l’origine e i retroscena economici di alcuni flussi di denaro poi confluiti su un conto già posto sotto sequestro e intestato al 52enne, nonché la relativa documentazione.

Le principali ipotesi di reato sono quelle di riciclaggio, falsità in documenti, favoreggiamento e coazione.

Al termine dei verbali di interrogatorio è stato disposto l’arresto del 47enne e del 55enne. La misura dovrà ora essere sottoposta al Giudice dei provvedimenti coercitivi (GPC).

L’inchiesta, coordinata dal Procuratore pubblico Andrea Minesso, è ancora in corso e sono previsti ulteriori accertamenti.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore