Il totem Cain e la “piovra” Scrubb firmano la partita

Avramovic è l'uomo del break, ma il pivot e il canadese sono i più solidi della squadra di Caja. Bene anche Iannuzzi e Ferrero, ancora fatica per Tambone

Openjobmetis - Alma Trieste 78-66

ARCHIE 6,5 – Tre falli, di cui un paio “di sospiro” (mentre in altri casi gli arbitri hanno graziato qualche “pogata”), lo tolgono presto dalla contesa. Ha la pazienza di aspettare il momento buono e trova il tempo di andare in doppia cifra, anche con un paio di cesti che respingono le ultime velleità triestine. Bonus track, una stoppata paurosa nelle fasi iniziali.

Galleria fotografica

Openjobmetis - Alma Trieste 78-66 4 di 31

AVRAMOVIC 7 – Cinque minuti mostruosi a cancellare un prima pallido e un dopo forzato, ma va benissimo così. I punti che piegano le gambe e il morale all’Alma sono tutti suoi: gli studi da leader proseguono spediti.

IANNUZZI 7 – Miglior prova complessiva in maglia biancorossa: alacre a rimbalzo, attento sugli scarichi, pulito nei movimenti. Cain può rifiatare tranquillo, e tutto sommato anche Caja che sa di avere un backup valido per il suo pivottone. E forse è più vicino a vincere la sua scommessa sull’azzurro.

SCRUBB 7,5 – Uomo ovunque: a un certo punto esegue una “palla recuperata” bella come un canestro in acrobazia (saranno tre alla fine: innumerevoli quelle “sporcate”). Doppia cifra senza forzare su un impiego di 40′, primo biancorosso quest’anno a non togliere mai piede sul parquet. E del resto, voi lo avreste sostituito?

TAMBONE 5,5 (IL PEGGIORE) – Altra partita così così di Tambone: quasi 20′ in campo dovuti più ai falli di Bertone e Avramovic che a meriti personali. Stecca dall’arco (0/5 complessivo), balbetta (2/4) in lunetta, chiude con un solo assist. Nota positiva la difesa, dove comunque lascia segni.

CAIN 8 (IL MIGLIORE) – Il povero Mosley veniva da una gran bella prova contro Brescia ma esce ridimensionato con il pivottone varesino, ancora in “doppia doppia” (13+11) con migliore valutazione tra i biancorossi (25) pur con 15′ trascorsi ad applaudire Iannuzzi. MVP anche per i lettori di VareseNews, con i quali concordiamo assolutamente.

FERRERO 6,5 – Inizio durissimo: catapultato in campo per Archie fa subito cilecca. Però non ci sta a passare per rattoppo e nel secondo quarto è prontissimo a infilare a ripetizione il canestro avversario con 9 punti pesanti nell’economia del match. Poi soffre Peric, uno che potrebbe giocare ingessato e bendato “spiegando basket” a tutti i presenti.

MOORE 6,5 – Prima metà di gara ottima, tra assist al bacio e conclusioni personali centellinate al meglio. Poi va in calando ma chiude ugualmente a quota 6 assist con 4 rimbalzi non disprezzabili per uno alto mezzo Iannuzzi. Alla fine sporca le percentuali ma infila il long two che di fatto chiude la contesa.

BERTONE 6,5 – La scorpacciata di Coppa non è stata un caso: l’argentino sfrutta bene gli alti e bassi di Avramovic, resta in campo con merito per quasi un quarto d’ora e riempie il tabellino un po’ in tutte le voci statistiche. Segnale a Caja che lo coglie: in caso di bisogno, Pablito è pronto.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 28 ottobre 2018
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Openjobmetis - Alma Trieste 78-66 4 di 31

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore