Gioia Robur: battuta in trasferta la capolista Sangiorgese

Planezio (30 punti con 5/6 da 3) guida il blitz della squadra di Vescovi che sorprende la LTC e si asseta a centroclassifica

marco planezio basket robur

Pronostico ribaltato come un calzino nel derby della Serie B di basket: la Coelsanus Varese ha espugnato a sorpresa il campo della Sangiorgese (86-88 il risultato) e ha fatto cadere i “draghi” dalla prima posizione del girone A.

Un risultato che rilancia la squadra di Vescovi in classifica e le permette di restare al centro di una classifica molto corta. Il successo di San Giorgio su Legnano porta innanzitutto la firma di Marco Planezio: l’ala 27enne ha realizzato 30 punti con 10-15 al tiro, compreso un clamoroso 5-6 da 3 punti (con 12 rimbalzi), risultando immarcabile per la difesa bluarancio.

Che la Robur fosse in forma si è visto subito: 16-6 dopo 5′ per i gialloblu, non certo consoni a punteggi così alti. La Sangio si è risvegliata però in vista della prima sirena riportandosi a contatto (20-22). Nuova raffica varesina (bene anche Rosignoli e Maruca) e nuovo +9 ospite prima del rientro della squadra di Quilici capace di pareggiare a quota 39 prima di una tripla di Mercante per il 39-42 di metà gara.

La capolista, sospinta dal calore del PalaBertelli, sorpassa a inizio ripresa ma la Coelsanus replica a sua volta con i canestri pesanti (4) di Mercante, Planezio e Ferrarese per chiudere sul 59-65 alla mezz’ora. Derby sempre più vibrante, dunque, che si decide nel quarto finale: la Robur resta in vantaggio con Planezio, Rosignoli e Passerini ma negli ultimi 4′ la LTC rincorre a fari spenti arrivando a -1 con 49″ da giocare. Varese trema e sbaglia il penultimo possesso ma San Giorgio non fa meglio: Planezio tocca quota 30 ma sbaglia il secondo libero ma i padroni di casa non riescono a finalizzare l‘assalto della disperazione con Rota: 86-88.

Con questi due punti pesanti – ora la Coelsanus ha uno score di 3 vinte e 3 perse – la squadra di Vescovi può pensare con più serenità e con morale alto al match di sabato 10 contro la Vigevano di coach Paolo Piazza, grande ex di turno. «Siamo stati bravi a rispettare il piano partita, anche se con qualche piccola sbavatura, che può starci contro una squadra forte come la Sangiorgese – spiega Vescovi –  Abbiamo trovato buone soluzioni in attacco e difeso con intensità: vittoria ottima e meritata, ma ora pensiamo alla prossima gara».

«Perdere non fa mai piacere, ma questa sconfitta può farci bene se capiamo come affrontare la settimana, approcciare le partite e tenere un certo atteggiamento difensivo – è il commento di Qulici sul fronte bluarancio – Abbiamo giocato in maniera frenetica, cercando di alzare un po’ troppo il tiro ma prodotto una quantità di palle perse di una banalità incredibile: dobbiamo correggere questi aspetti».

 

LTC Sangiorgese – Coelsanus Varese 86-88
(20-22, 39-42; 59-65)

Robur Varese: Ivanaj, Dal Ben ne, Passerini 11 (4-5, 1-4), Planezio 30 (5-9, 5-6), Ferrarese 15 (2-6, 3-8), Assui 1 (0-2), Mercante 9 (1-3, 2-3), Maruca 10 (3-3, 1-4), Calzavara ne, Mottini ne, Rosignoli 12 (4-8), All. Vescovi.

CLASSIFICA (dopo 6 giornate): Omegna 10; Fiorentina, Vigevano, SANGIORGESE, San Miniato, Alba 8; Empoli, Oleggio, Piombino, VARESE, Borgosesia, Montecatini 6; Cecina 4; Siena, Pavia 2; Domodossola 0.

 

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 05 novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore