Pensioni, tasse e terzo pilastro: serate informative gratuite per i frontalieri

Serate in cinque comuni della Valceresio con esempi concreti, spazio per le domande e un'utile guida per tutti i partecipanti. Ingresso gratuito

Frontalieri

Come funzionano le tasse e come si legge una busta paga svizzera? A quanto ammonterà la mia pensione. Cos’è il Terzo pilastro?

A tutte queste domande risponderanno una serie di serate informative che un team di professionisrti sta organizzando con diverse tappe in Valceresio.

L’idea porta la firma di un team di professionisti formato da Mattia Cavallini, assicuratore con decennale esperienza e creatore di “Frontaliere Sicuro”, il pacchetto di servizi assicurativi a tutela del frontaliere sia in Italia che in Svizzera; Luigi Bernaschina, direttore di Ticino Confronti, broker assicurativo da più di dieci anni e leader in Canton Ticino in tema di previdenza e protezione ed infine Gianluca Fidanza, noto commercialista della provincia di Varese, esperto in fiscalità svizzera, che affronterà gli aspetti legati a tasse e dichiarazioni.

«Abbiamo pensato a questo “tour” nei comuni con maggiore presenza di frontalieri italiani  per dare informazione gratuita su molte tematiche che spesso sono poco conosciute da parte del lavoratore – spiegano i prmotori dell’iniziativa – Stiamo dunque proponendo una serie di serate informative dedicate al sistema svizzero dei 3 Pilastri, all’analisi dei certificati che ricevi e ad una panoramica fiscale per dare ai lavoratori tutti gli strumenti per muoversi al meglio in un sistema che spesso si conosce poco».

«Ci siamo accorti parlando con molti lavoratori che la maggior parte è poco informata sul sistema pensionistico, sul contenuto dei certificati che riceve (busta paga, Lpp, AVS) e si trova soprattutto spaesato nel valutare dove fare il terzo pilastro (Italia o Svizzera)  e a livello fiscale come comportarsi in fatto di tassazione ecc… Consideriamo il frontaliere una categoria a sé, che è molto importante nel tessuto economico dei nostri Comuni, in quanto ha un potere d’acquisto importante e permette ai Comuni stessi grazie ai ristorni di avere risorse da utilizzare per i servizi ai cittadini in un periodo poco roseo per la pubblica amministrazione».

«Negli anni, a parte l’egregio lavoro di sindacati e associazioni territoriali, non ricordiamo esempi di professionisti che si siano specializzati nel tema per dare informazioni utili al frontaliere, che si trova in mezzo a due Paesi e non ha gli strumenti dettagliati per poter scegliere consapevolmente riguardo a certe tematiche come quelle trattate durante le  serate».

Le serate inizieranno alle 19.15 circa e saranno condotte in modo veloce, concreto ed utile, concludendo la serata con un aperitivo.

L’ingresso alla serata è gratuito, volendo si può prenotare il proprio posto tramite una mail a: mattia.cavallini@ticinoconfronti.ch indicando il comune nel quale si partecipa o tramite il link sulle pagine  Facebook di Frontaliere Sicuro e Ticino Confronti .

La serata prevede esempi concreti, spazio per le domande e alla fine sarà distribuito a tutti i partecipanti un utile guida dei temi trattati così da poterli rileggere con calma nei giorni successivi.

Le prime serate si svolgeranno a: 

Viggiù > 12 novembre  “Sala SOMS – P.zza artisti Viggiutesi”, ore 19.15

Besano > 13 novembre  “Salone Villa Azzurra – Via Restelli”, ore 19.15

Porto Ceresio > 14 novembre  “Sala P.zzale Luraschi”, ore 19.15

Bisuschio> 15 novembre  “Maxi Salone Comunale – Municipio”, ore 19.15

Clivio/Saltrio > 21 novembre  “ Casa Reale – Sala Santuccio – Via Albuzzi 5 a Clivio”, ore 19.15

Si consiglia di visionare la pagina Facebook di Frontaliere Sicuro o Ticino Confronti, per rimane aggiornati sulle nuove date.

«L’invito è rivolto a tutta la popolazione dei frontalieri, e in particolare ai giovani che spesso vedono il loro futuro lontano e non danno priorità a queste tematiche quando è proprio ora che bisogna informarsi ed essere consapevoli che essere un frontaliere porta un vantaggio economico oggi che bisogna saper mantenere anche nel domani».

di
Pubblicato il 06 novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore