Prevenire le allergie, già dalla gravidanza

I consigli dei pediatri dell’Ospedale Bambino Gesù di Roma per scongiurare l'insorgere di allergie alimentari nei piccoli

Generico 2018

Le allergie alimentari sono in grande aumento nei bambini, ma esiste la possibilità di prevenirle. Ne sono convinti i pediatri dell’Ospedale Bambino Gesù di Roma che hanno appena aperto un ambulatorio dedicato alla prevenzione delle allergie infantili aperto a donne in stato di gravidanza e neonati.

I SINTOMI
I sintomi di un’allergia alimentare sono i più svariati. Da quelle che riguardano l’apparato gastrointestinale (reazioni in bocca immediate, vomito, o diarrea, a volte anche cronica), a quelle cutanee come orticarie e dermatiti atopiche, fino ad arrivare ai sintomi generalizzati, i più pericolosi, assieme alle complicazioni di tipo respiratorio, perché possono portare ipotensione e, nei casi più gravi allo shock anafilattico

LE ALLERGIE PIÙ DIIFUSE
L’allergia alle proteine del latte vaccino è conseguenza della capacità dell’essere umano di consumare latte di altre specie animali.
L’allergia alla frutta a guscio: difficilmente si risolve spontaneamente, può manifestarsi anche in età adulta e risultare molto pericolosa nei sintomi
L’allergia all’uovo: in forte aumento (in alcuni Paesi ha superato l’allergia al latte). Di regola i bambini allergici all’uovo hanno reazioni fin dalla prima somministrazione dell’alimento e il disturbo tende a risolversi spontaneamente in circa 3 anni. Poiché allergici all’uovo si nasce e non si diventa, l’aumento di questa allergia attrae l’attenzione sull’importanza del periodo prenatale.

LA PREVENZIONE
– Non fumare
– Dieta mediterranea, varia e sana
– Allattamento materno esclusivo, con introduzione dell’alimentazione complementare a partire dai 6 mesi (come da raccomandazioni dell’Organizzazione mondiale di sanità)
– Omega-3 e probiotici: assumere alimenti che lo contengono, soprattutto durante l’allattamento
Introdurre nella dieta del bambino l’uovo a 6 mesi, all’inizio dello svezzamento, e alimenti a base di frutta in guscio e arachidi prima dell’anno
– Utilizzo di creme e oli emollienti che favoriscano il mantenimento dell’integrità della barriera cutanea
– Riduzione dello stress dei genitori: dedicarsi ad attività sportive e di svago e attenzione al rispetto del sonno quotidiano
– Vita all’aria aperta: i bambini che risiedono in zone rurali sembrano sviluppare meno allergie rispetto ai bimbi di città

di
Pubblicato il 05 dicembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore