L’inverno in Valsesia, dalle piste da sci al relax nelle spa

E inoltre cene in quota, passeggiate a piedi o con le ciaspole e naturalmente tante possibilità per chi pratica gli sport invernali. Le esperienze per vivere a pieno il fascino della montagna

Natale in Valsesia

Siete appassionati di panorami innevati e vi piace viverli in tranquillità? Allora il mese di gennaio è perfetto per voi! Terminato l’afflusso caratteristico delle festività natalizie e quest’anno ancora più consistente, la montagna prende fiato e si offre a chi preferisce con lei un rapporto più intimo e silenzioso, senza rinunciare alla compagnia dei compagni di lamine.

L’offerta sciistica della Valsesia è fatta di due stazioni, separate da soli 18 km su strada statale, e con peculiarità che le rendono complementari, assolutamente uniche e con un unico skipass! Alagna è il paradiso del freeride e delle discese adrenaliniche su piste perfettamente battute che si sviluppano dai 3.000 metri del Passo dei Salati ai 1.200 metri dell’abitato.

Il panorama in quota toglie il fiato e permette allo sguardo di arrivare sino alla Pianura. Le vette oltre i 4.000 metri del Monte Rosa fanno capolino, così vicine che sembra di poterle raggiungere in un passo. Se lo skipass Valsesia non è abbastanza per voi, quello Monterosa Ski vi aprirà le porte del comprensorio principale, a cavallo tra Piemonte e Valle d’Aosta, con un totale di oltre 100 km di piste.

Alpe di Mera è la stazione a misura di famiglia, adatta a principianti e a chi cerca uno sci più soft e divertente. Le sue morbide discese si sviluppano, in condizioni di completo innevamento, dai 1.800 ai 700 metri di quota.

L’esposizione al sole è ottima e la vista sul Monte Rosa impagabile! Lo skipass per accedervi è sempre Valsesia, con uno sguardo particolare alle famiglie ed ai principianti e una altrettanto speciale promo a loro dedicata.

E per chi non scia? Nessun panorama è precluso, e le iniziative sono davvero tante per permettere a tutti di godersi la montagna in tutte le sue sfaccettature. Gli impianti di risalita trasportano in quota in entrambe le località anche pedoni, che non dovranno certo rinunciare a gustare un piatto tipico sulle piste o a collezionare scatti sensazionali e assaporare una gradevole sensazione di libertà.

Ad Alagna ogni sabato si organizzano cene in quota, a 2.000 metri, nei ristori presenti a Pianalunga. I menù sono davvero accattivanti, il cielo stellato emozionante e l’opportunità di vedere la quiete delle piste da sci e l’intera Valle illuminate di notte imperdibile! La telecabina vi trasporta con un breve e panoramico viaggio nel cuore del Monte Rosa, e solo una breve e inusuale passeggiata su strada innevata vi separa da questa esperienza culinaria d’altitude.

Quando l’obiettivo è il relax, non resta che scegliere tra le spa in paese, alcune delle quali dispongono di una piscina all’aperto con vista vette. Fino ad ora inoltre, l’assenza di precipitazioni nevose rende ancora percorribili molti dei percorsi pedonali situati in prossimità dei centri abitati.

Informarsi presso gli Uffici del Turismo è sempre consigliato, ma qui potete trovare alcune idee per le vostre passeggiate a piedi o con ciaspole. Non lasciatevi sfuggire una visita alle frazioni di Alagna, ed una visita guidata su prenotazione al Museo Walser, per conoscere a fondo la storia di popoli e paesi e provare una autentica esperienza che unisce natura e cultura.

di
Pubblicato il 08 gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore