“Touch generation: istruzioni per l’uso”, alla Scuola dei grandi

L'incontro con l'esperto Matteo Locatelli sarà martedì 15 gennaio alle ore 20.45 alla Scuola primaria Ungaretti ed è rivolto a genitori ed educatori di bambini di età compresa tra 3 e 7 anni

Generico 2018

I bambini e la tecnologia digitale. Se ne parla martedì 15 gennaio alle ore 20.45 nell’aula magna della scuola primaria Ungaretti di Sesto Calende (in via Bogni 2) per il nuovo appuntamento della Scuola dei grandi organizzato in collaborazione con il gruppo Pedagogia digitale.

“Touch generation: istruzioni per l’uso” è il titolo dell’incontro teorico (tra un paio di mesi quello pratico) rivolto a genitori ed educatori di bambini di età compresa tra i 3 e i 7 anni (scuole dell’infanzia e classi prime e seconde delle elementari).
A guidare la serata sarà Matteo Locatelli, responsabile progetti di prevenzione presso Unison ed esperto in pedagogia e didattica digitale.

L’idea non è offrire semplici ricette, ma “condividere alcune riflessioni sull’utilizzo di dispositivi tecnologici in famiglia e a scuola nei primi anni di vita dei bambini, analizzando possibilità e criticità, proponendo uno sguardo sul futuro che possa permettere ai genitori e agli educatori di acquisire nuove consapevolezze rispetto al ruolo di adulto autorevole”, spiegano i promotori.

Si tratta del quarto appuntamento della Scuola dei grandi, il ciclo di incontri promossi dal Comitato dei rappresentanti dell’Istituto comprensivo Ungaretti per aiutare e stimolare il confronto sulle difficoltà e sulle sfide dell’educare con il contributo di esperti del settore.
Per maggiori informazioni scrivere a comitatogenitori.icungaretti@gmail.com oppure consultare la pagina Facebook della Scuola dei grandi.

di
Pubblicato il 09 gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore