“Un’assemblea pubblica per parlare dei problemi di Comerio”

È le richiesta che i consiglieri d'opposizione fanno all'amministrazione dopo aver raccolto il malcontento legato a un'esternazione del sindaco Aimetti

comerio

Un’assemblea pubblica per parlare dei problemi del paese. È l’idea maturata prima sul gruppo Facebook del paese e poi tra i consiglieri d’opposizione che hanno fatta loro la richiesta di confronto sulle problematiche aperte a Comerio.

Così, i rappresentanti di “Comerio Ideale” hanno deciso di farsi sentire. Lo spunto è stata la recente dichiarazione del sindaco Aimetti in merito alla sua decisione di boicottare il Decreto Sicurezza del Governo: « Noi di Comerio Ideale abbiamo aspettato prima di replicare, perché abbiamo ritenuto prioritario preoccuparci del terribile incendio sul Monte Martica che, inevitabilmente, ci ha riportato al drammatico incendio del Campo dei Fiori che ha coinvolto anche Comerio.
Per questo ci è sembrato quantomeno inopportuno aprire un dibattito su tematiche nazionali quando era il nostro territorio ad essere in difficoltà. Cosa che sembrerebbe, non ha fatto il sindaco; il quale nonostante tutto ha deciso di uscire sulla stampa con una polemica che poteva tranquillamente riservare al termine dell’emergenza.

Ci auguriamo che l’uscita non sia stata dettata dalla voglia di esposizione mediatica sulla scia della polemica aperta da altri suoi colleghi.

Sorprende come un sindaco che affermerebbe di avere a cuore il territorio e il rispetto delle Istituzioni, decida consapevolmente di non applicare una legge dello Stato che non solo riporta ordine nelle nostre città e nelle nostre periferie in preda allo sbando; ma pone finalmente regole chiare a quel sistema di sfruttamento dell’immigrazione e delle richieste di asilo che ha gonfiato i portafogli di troppi.

Noi di Comerio Ideale, a nome di tanti cittadini di Comerio, chiediamo che il sindaco parli direttamente e non a mezzo stampa, ai suoi cittadini in merito a ciò che ha fatto, a ciò che sta facendo e a ciò che ha intenzione di fare durante la sua amministrazione, magari durante un’assemblea pubblica dove potrà confrontarsi direttamente con le domande, le richieste e i chiarimenti che i cittadini hanno il diritto di avere.

Un’assemblea durante la quale il sindaco potrà anche chiarire la questione della Whirpool; tematica sulla quale l’opposizione non è stata presa in considerazione, nonostante abbiamo chiesto più volte un confronto e abbiamo più volte dato la nostra disponibilità per lavorare insieme su questo tema che chiama in causa il nostro territorio e i nostri cittadini.

In conclusione invitiamo il Sindaco ad organizzare concretamente l’assemblea sulle tematiche sopracitate .

Ed Infine invitiamo i Cittadini a segnalarci carenze e disservizi a Comerio , in modo da poterle presentare in Consiglio Comunale al fine di dare voce al Paese.

Ci potete contattare tramite la pagina FB Comerio Ideale o alla mail comerioideale@gmail.com»

di alessandra.toni@varesenews.it
Pubblicato il 09 gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da carlo_colombo

    Per caso l’opposizione a Comerio è targata Lega? Se così fosse varrebbe il detto “da che pulpito viene la predica” visto che il primo a parlare e qualche volta a straparlare con i vari social piuttosto che a confrontarsi con i cittadini è l’attuale ministro degli interni che occupa indebitamente le funzioni del Presidente del consiglio.

    1. Tommaso Guidotti
      Scritto da Tommaso Guidotti

      No, non è targata Lega

Segnala Errore