Nei boschi 30 grammi di coca e la spada dei samurai

Altri 10 carabinieri hanno distrutto una postazione di spaccio fra san Michele e Roggiano

L’hanno trovata col metal detector: una katana di oltre un metro di lunghezza, la spada dei samurai che serviva agli spacciatori per minacciare chi non pagava e tenere l’ordine fra i tossici.

Galleria fotografica

Una katana nei boschi dello spaccio 6 di 8
Una katana nei boschi dello spaccio

Oltre all’arma bianca trovati anche coltelli, roncole, un tablet e tutto il necessario per lo spaccio nei boschi: un giaciglio in piena regola non lontano dai fondi utilizzati dai boscaioli per fare legna.

E poi, imboscata, è stata trovata anche la droga: 30 grammi di coca in tutto, nei boschi di Brissago Valtravaglia, fra Roggiano e San Michele.

La sortita di oggi arriva all’indomani del rastrellamento avvenuto sempre nei boschi della zona e a un paio di settimane dalla maxi retata che ha portato all’arresto di 14 persone.

In azione oggi i militari della compagnia e del Nor di Luino oltre ai Forestali di Cunardo.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 06 Marzo 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Una katana nei boschi dello spaccio 6 di 8

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.