Quattro commedie a teatro per festeggiare la Nuova Compagnia Anni Verdi

Doppi festeggiamenti per la storica compagnia teatrale sommese presieduta da Roberto Gessaroli

palcoscenico

Sessant’anni della Città di Somma Lombardo, cinquanta della Nuova Compagnia Anni Verdi. Doppi festeggiamenti per la storica compagnia teatrale sommese presieduta da Roberto Gessaroli. Le celebrazioni sono iniziate già nel 2018 – ricorrenza della fondazione del gruppo a opera di Sergio Bulloni e Mario Tapellini – e proseguono quest’anno rievocando l’inizio dell’attività teatrale amatoriale che risale al 1969.

“Siamo orgogliosi di questo traguardo e vogliamo ricordarlo affinché non se ne perda la memoria”, dice Gessaroli. Come? Invitando tutti i sommesi a teatro con quattro commedie. Il palco è quello della sala polivalente di via Marconi. Due repliche per ciascuno spettacolo, una al sabato sera e una alla domenica pomeriggio, gratuite – grazie al contributo dell’amministrazione comunale – per dar modo a tutti di partecipare.

Le commedie sono tutte messe in scena dalla Nuova Compagnia Anni Verdi. Si inizia il 16 e 17 marzo con “Spirito Allegro”, commedia inglese dallo humor un po’ noir, ma di indubbio fascino. La seconda data, 30 e 31 marzo, è dedicata a “Lo strano caso del prof. Harold Crowder”, commedia giovane e di attualità che vede per la prima volta la partecipazione dei ragazzi del laboratorio teatrale. Segue, il 13 e 14 aprile, “Non ti conosco più”, remake di una commedia di metà Novecento attualizzata e capace di strappare un mare di risate. Per finire, il 4 e 5 maggio, “Parenti serpenti”, commedia amara, delicata ma potente allo stesso tempo, divertente, ma con un forte messaggio che arriva, come un botto, al cuore.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore