Bascialla: “Mi candido perchè amo Tradate”

Presentato il candidato sindaco della coalizione di centrodestra (Lega, Forza Italia, Movimento Prealpino). Presenti anche i due ex sindaci e oggi sottosegretari: Dario Galli e Stafano Candiani

Giuseppe Bascialla

La coalizione di centrodestra ha presentato il proprio candidato sindaco: Giuseppe Bascialla. Lega, Forza Italia e Movimento Prealpino si sono riuniti sabato pomeriggio, 13 aprile, al piano terra di Villa Truffini per presentare colui che potrebbe diventare il successore di Dario Galli, oggi viceministro, costretto a dimettersi nei mesi scorsi proprio perché non poteva mantenere la doppia carica. Proprio Galli era presente in sala, insieme all’altro parlamentare della Lega: Stefano Candiani, ex sindaco di Tradate, oggi sottosegretario.

È lo stesso candidato sindaco Bascialla ad aprire l’incontro e a spiegare subito cosa lo abbia spinto a presentare il proprio nome: «La scelta di presentarsi è dovuta a diversi fattori. Parto del presupposto che sono nato a Tradate, esercito una preofessione in città da sempre, ma soprattutto amo Tradate. Volevo continuare tutto il programma dell’amministrazione uscente perché è un ottimo programma. Sono inoltre contento si presenti la stessa coalizione che ha vinto nel 2017. Tutto questo mi ha convinto ad accettare la proposta di candidarmi come sindaco».

A sostegno del candidato è intervenuto Gianfranco Bollini per Movimento Prealpino: «Abbiamo sempre durante le esperienze politiche passate condiviso le scelte e i valori. Ed è con grande soddisfazione che siamo ancora più convinti che possiamo fare sempre meglio per l’amministrazione della città. La Giunta, pur essendo composta da realtà politiche diverse, ha obiettivi comuni che uniscono i suoi componenti e la coalizione che la compone. Siamo entusiasti di ripartire con questa avventura interrotta solo per necessità». Rosario Tramontana per Forza Italia conferma: «Volevo precisare soltanto che la nostra disponibilità c’è sempre stata, vantiamo da 20 anni la collaborazione con la Lega e non possiamo lamentarci di nulla». Fabio Marchiori, segretario cittadino della Lega: «Abbiamo scelto Bascialla per dare continuità all’amministrazione uscente, scegliendo anche la strada dell’alleanza che ha portato risultati più che positivi in città con una buona amministrazione. E così vogliamo continuare nei prossimi anni».

Giuseppe Bascialla

Al termine dell’incontro sono intervenuti i due maggiori sponsor del centrodestra, i due ex sindaci che oggi ricoprono incarichi a Roma. Dario Galli, viceministro al Ministero dello Sviluppo Economico: «Le motivazioni di queste elezioni le conosciamo tutti: sono dovute a delle leggi che dichiaravano vi fosse incompatibilità, situazione anomala per un comune come il nostro, ma è così. Parlando di oggi, non siamo nelle condizioni di fare un programma elettorale che deve fare promesse. Integreremo con situazioni che due anni fa non erano all’ordine del giorno. Ma nonostante siano solo due anni di amministrazioni possiamo presentare anche quello che abbiamo fatto. E non è poco». Stefano Candiani, sottosegretario al Ministero dell’Interno: «Sono ben contento che si sia ricomposta questa coalizione che negli anni precedenti ha saputo dare una risposta a tante esigenze dei tradatesi. Noi ci proponiamo con lo stesso spirito iniziale: dare risposte a partire dalle cose più semplici. Non si può dire che a Tradate si asfaltino le strade prima delle elezioni: lo facciamo perché si fa sempre, si dà continuità a lavori e iniziative di ripristino a una buona amministrazione. Il tutto con una visione che va ben oltre la durata di un’amministrazione».

di manuel.sgarella@varesenews.it
Pubblicato il 13 aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore