Pavia e dintorni, tra arte, bellezza e buona cucina

Una panoramica su un territorio ricco di proposte e itinerari, dove storia, tradizioni e bellezza si incontrano e tappa conclusiva della via Francisca del Lucomagno

certosa di pavia

Da Vigevano a Zavattarello, passando da Varzi e i vigneti dell’Oltrepò: in un breve video promozionale il sito InLombardia, il portale dedicato al turismo della Regione Lombardia, presenta alcune delle località più caratteristiche della provincia di Pavia.

Galleria fotografica

Via Francisca Morimondo Pavia 4 di 23

In poco più di un minuto si può ammirare una panoramica su un territorio ricco di percorsi e itinerari per gite in giornata o soggiorni più lunghi.

La città di Pavia è un centro importante per tante ragioni, prima fra tutte il suo patrimonio storico e artistico. Tra i monumenti simbolo della città non si possono non citare il Duomo, il ponte coperto, la Certosa, le basiliche (San Pietro in Ciel d’Oro, San Michele Maggiore, San Teodoro) e soprattutto la sua storica università, uno degli atenei più antichi al mondo. Pavia è una cittadina che offre diverse proposte anche sul piano della cultura: da questa primavera, ad esempio, e fino al 28 luglio 2019 i musei civici ospitano la mostra De Chirico, De Pisis, Carrà. La vita nascosta delle cose, un percorso di sessanta opere, provenienti da prestigiose collezioni private italiane e straniere.

Da non perdere, nei dintorni, anche Vigevano con il suo Duomo, i portici e la sua splendida piazza. La provincia di Pavia vanta poi la presenza di alcuni piccoli borghi, ricchi di fascino e incastonati in un territorio dove l’agricoltura e il paesaggio rivestono ancora un ruolo di primo piano. Tra questi Zavattarello, un piccolo centro considerato uno dei borghi più belli della Lombardia.

Sono poi le tradizioni, soprattutto quella enogastronomica, a rendere ulteriormente interessante l’esplorazione di questi luoghi: oltre ai celebri vigneti dell’Oltrepò – dove si possono gustare varietà di bonarda, barbera, cabernet, moscato, riesling, malvasia e pinot nero – tra i prodotti tipici più conosciuti, c’è il salame di Varzi che vanta il riconoscimento Dop. 

Nell’anno del turismo lento ricordiamo infine che la città di Pavia e i suoi dintorni sono anche la tappa conclusiva della Via Francisca del Lucomagno, l’antico cammino che dal Lago di Costanza attraversa la provincia di Varese per poi collegarsi con la via Francigena e da qui arrivare fino a Roma.

Cammina cammina siamo arrivati a Pavia

Altri link utili:

Esperienze in provincia: VisitPavia

La città e gli eventi: ViviPavia

di
Pubblicato il 09 Maggio 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Via Francisca Morimondo Pavia 4 di 23

Galleria fotografica

Via Francisca del Lucomagno: ultima tappa tra Motta Visconti e Pavia 4 di 17

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore