Gori a Malnate, la Lega: “Avrà notato il degrado della piazza”

A poche ore dalla visita del sindaco di Bergamo, il carroccio malnatese ha emesso un comunicato sulla propria pagina Facebook

daniela gulino lega forza italia

Lunedì sera a Malnate in piazza delle Tessitrici la coalizione di Centrosinistra e la candidata sindaco Irene Bellifemine hanno ospitato Giorgio Gori, appena rieletto sindaco di Bergamo.

Un appuntamento importante per la campagna elettorale in vista del ballotaggio di domenica 9 giugno.

Le Lega malnatese ha emesso poche ore dopo un comunicato stampa:

Gori a Malnate. Siamo andati ad ascoltarlo per apprendere il verbo, ma siamo rimasti un po’ straniti. Al di là della solita fuffa post-comunista, il Gori, da gran furbacchione, ha dedicato ampi spazi al capitolo sicurezza scopiazzando praticamente tutto il programma della Lega. Evidentemente sa che a Malnate si sono impennati i furti nelle case e la gente è infuriata. Anche la candidata della sinistra parlava come una leghista promettendo telecamere in giro per il paese e alle entrate della nostra città. Peccato che siano promesse da marinaio perché negli ultimi 8 anni noi della Lega abbiamo proposto queste cose in consiglio moltissime volte e ogni volta siamo stati derisi e accusati di fascismo. Va poi detto che se anche mettessero delle telecamere che non funzionano (vedi le note e comiche precedenti esperienze) o telecamere che nessuno guarda, non servirebbero a niente. La Bellifemine dice che nel caso succeda qualcosa, si guarderanno dopo. Capirai che prevenzione… Molto sul pezzo. Gori si è poi lanciato nell’elogio di Piazza delle Tessitrici come esempio della pulizia e dell’ordine cittadino!!! Che brutta figura Giorgino… Non si è manco accorto che tutto intorno a lui gli arredamenti urbani della piazza sono distrutti, le pareti in metallo dei palazzi a bordo piazza sono platealmente vandalizzate con lame taglienti che sporgono sui portici, rubinetti del gas dei condomini scoperti e alla mercé di chi passa, colonnine trasformate in bidoni della spazzatura, portici usati da cani e umani per urinare, defecare e copulare (si vedano i resti organici e in plastica…) tombini pieni di rifiuti. Gori non ha visto, così come l’amministrazione di sinistra che ha chiuso gli occhi per anni. Vorremmo poi capire una volta per tutte di che materiale è il tetto sbrecciato che sporge sulla zona giochi dei bambini a fondo piazza. A noi ignorantoni pare amianto. Lo abbiamo segnalato più volte. Sempre derisi. Speriamo di sbagliarci perché se no ci sarebbe davvero poco da ridere. Possiamo avere una risposta definitiva? Così poi ridiamo rilassati tutti insieme. Per finire con risate vere vale la pena di ricordare Gori che ha ricordato che la Malnate del PD è famosa per il DNA alle cacche dei cani. Che peraltro sono ovunque. Contenti loro…ma noi no!

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore