L’afrojazz dei Korabeat in concerto a Villa Restelli

La super band torinese presenta “Yakar” al Jazzaltro festival di Olgiate Olona

Generico 2018

Il Jazzaltro festival, che si terrà a Villa Restelli (Olgiate Olona, via Restelli 20), domenica 23 giugno 2019, alle ore 21:00, proporrà la presentazione live del nuovo album dei Korabeat intitolato “Yakar”, uscito il 28 febbraio 2019 (su etichetta K-Brothers, distribuzione Egea music).

Dopo il successo del primo album “Afrique Unie” del 2015, i Korabeat propongo il nuovo album in cui narrano storie che partono dal Senegal e dai paesi vicini e viaggiano sino ad arrivare a noi con l’intento di trasmettere un chiaro messaggio: «Qualunque cosa sia successa, si può ricominciare e lo si può fare insieme». Da qua il titolo dell’album “Yakar” che significa speranza. Invece il nome della band, Korabeat, deriva dal progetto nato a Torino, nel 2011, dall’idea di Cheikh Fall, musicista senegalese di Dakar, maestro di kora (strumento fondante della tradizione musicale africana centro-occidentale) e voce dei Korabeat.

L’idea alla base del progetto è quella di portare la kora a incontrare sonorità lontane dalla musica tradizionale per scoprire le potenzialità nascoste in tali contaminazioni. L’idea è nata, inizialmente, dall’incontro tra Cheikh e Samba Fall, batterista senegalese, e dai loro contatti con la scena jazz/underground torinese che li ha portati a conoscere Gianni Denitto e Andrea Di Marco, rispettivamente al sax e al basso, ai quali si aggiunge successivamente Badara Dieng, alle percussioni (non solo djembè, ma anche sabar, bougarabou, xine e la tama). Il quintetto intraprende così un viaggio artistico nel quale si esplorano le potenzialità della kora unita a generi diversi come il jazz, il funk e i ritmi africani moderni come lo mbalax e il coupé decalé.

Tutti questi incontri si ritrovano nei testi, che affrontano anche difficili passaggi come i viaggi della speranza dei migranti, che alcuni di loro conoscono da vicino, e storie di dolori terribili, che però conducono sempre a un nuovo cammino. Come la potenza della loro musica, così yakar è un vero e proprio grido di speranza.

Il gruppo, molto attivo sul fronte live, ha già suonato in Italia, in Senegal e in India, e si è esibito in contesti prestigiosi come: il Piccolo Teatro di Milano, il Torino Jazz Festival, la settimana italiana a Dakar, il Bihar Diwas a Patna (India), il Tarantella Power Festival in Calabria.
L’ingresso ha un costo di 10€ con riduzione per i soci Arci 8€ e per gli studenti 5€.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 20 giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore