Una balena racconta storie, spiaggiata in riva al Lago

Una grande Balena apre le fauci domenica 21 luglio alle ore 15 alla Schiranna, per accogliere i bambini e raccontare loro storie, personaggi e riti di passaggio a sfondo ecologico

Generico 2018

Una grande balena apre le sue fauci in riva al Lago, alla Schiranna, per accogliere i bambini più coraggiosi nel suo ventre e raccontare loro tante storie e miti del mare e degli abitanti che lo abitano. L’appuntamento è per domenica 21 luglio, dalle ore 15 alle 18 al Parco Zanzi con il progetto “In viaggio con la Balena”, progetto realizzato in collaborazione con Marevivo, Legambiente e Teatro in Drao per una tappa interamente dedicata ai bambini dei “Giardini letterari” promossi da Cantine Coopuf e Comune di Varese.

«Il progetto “In Viaggio con la Balena” nasce con lo scopo di arricchire il momento già magico della narrazione con una situazione straordinaria che possa coinvolgere tutti i sensi ed emotivamente i bambini, lasciando in loro una traccia intensa e profonda», spiegano i promotori.
La Balena è una grande struttura montabile destinata ad accogliere i bambini per trasportarli, con l’aiuto dell’immaginazione, nel mondo della fantasia dove le storie vere e quelle narrate si fondono per farne nascere di nuove. Le storie avranno anche una morale ecologica sopratutto sulla tutela del mare e degli esseri viventi che lo abitano, ad esempio evitando di usare materie plastiche che inquinano l’intero sistema marino in maniera irreversibile.

La Balena è presente nel mito, nelle religioni e nelle narrazioni fin dalla notte dei tempi e, da sempre, attraversa culture lontanissime tra loro. È il mostro marino che può ingoiare e trattenere, ma anche il ventre materno che nutre e protegge da cui è possibile uscire trasformati e rinnovati, pronti per affrontare di nuovo il mondo. È l’isola desiderata dai marinai alla deriva, che si inabissa con loro all’accendersi dei primi fuochi, ma è anche colei che, per i Nativi americani, detiene la memoria di tutta la storia umana.

Il mito della Balena evoca i riti di passaggio e il tempo della rinascita e, con essa, giungono a noi i personaggi di Giona, del Capitano Achab, di Pinocchio (ma per lui era un Pesce-Cane?) e i viaggiatori dell’immaginario come Simbad il marinaio e il Barone di Munchausen. Luciano di Samosata racconta di un viaggio all’interno della Balena in “Una storia vera” scritta nel secondo secolo d. C. e la mitologia greca innalza il mostro marino Cetus dalla profondità degli abissi all’immortalità delle stelle, ponendo la costellazione della Balena nel ciclo di Andromeda insieme a Pegaso, il cavallo alato, e all’eroe Perseo.

L’evento narrativo si svolge all’interno di una grande Balena nella quale i bambini vengono invitati ad entrare attraverso una drammatizzazione: la pancia della Balena diventa così luogo dell’immaginario, dove la fantasia delle storie raccontate si intreccia alle emozioni realmente vissute. Le storie vengono narrate a bassa voce nel buio caldo della pancia della Balena, accompagnate da suoni del mare e da immagini luminose, in un ambiente “altro” che permette a realtà e fantasia di mescolarsi e alle emozioni di amplificarsi.

Nel suo viaggio la Balena domenica approderà in riva al Lago di Varese, alla Schiranna, portando con sé i suoi miti e le sue storie da regalare ai bambini che avranno il coraggio di entrare nella sua enorme bocca.
La Balena è lunga 9 metri, larga 2,50, alta 2,30 metri e può accogliere fino a 25 bambini contemporaneamente.
Le storie dureranno 20 minuti e saranno replicate durante tutta la giornata.

di
Pubblicato il 15 luglio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore