Attacco in tilt nel finale: la Openjobmetis battuta da Trieste

Nella finale della Scipio Cup di Parma i biancorossi segnano solo 6 punti nell'ultimo quarto e si fanno superare dalle triple dell'ex Cavaliero. Venerdì 20 ultimo test precampionato a Masnago

Amichevole a Bormio: Openjobmetis - Galatasaray 61-47

Parma non è certo la città preferita della Openjobmetis: terza sconfitta in quattro partite nel giro di una settimana per la compagine di Attilio Caja che nella serata di domenica ha perso la finale della Scipio Cup contro la Pallacanestro Trieste.

Il punteggio finale (58-51 per i giuliani) descrive in modo netto quel che non ha funzionato in casa-Caja nella circostanza: un attacco davvero spuntato che nella prima metà era stato almeno sufficiente (32 pari il risultato) ma che poi si è completamente impoverito: dopo i cinque uomini in doppia cifra nella semifinale con Roma, Varese ha avuto solo due giocatori continui in fase offensiva, con il “solito” Tambone (13) affiancato da Simmons (12) molto vivace nei pressi del canestro.

I biancorossi sono di nuovo scesi in campo senza Josh Mayo, pur in panchina come era avvenuto sabato (il play ha svolto un riscaldamento normale), ma questa volta non hanno trovato grande supporto da Jakovics (zero punti) ma neppure da Vene e Peak. Ciò nonostante la Openjobmetis, dopo il testa a testa e il completo equilibrio dei primi 20′, aveva provato una fuga in avanti propiziata proprio da Tambone e Simmons, ma il vantaggio è sempre rimasto risicato (+3 alla mezz’ora, con Da Ros bravo a non far scappare i biancorossi).

Nel periodo finale ancora Tambone ha dato a Varese il +6 ma si è trattato del canto del cigno: Trieste ha risposto di nuovo con Da Ros e poi operato il sorpasso grazie all’ex di turno, Daniele Cavaliero, che ha sganciato due triple nel giro di pochi minuti. L’inerzia del match è così passata alla squadra di Dalmasson mentre quella di Caja ha pagato a caro prezzo le basse percentuali: gli ultimi 4’50” senza fare canestro hanno costretto la Openjobmetis alla capitolazione.

Un nuovo passo del gambero, dunque, dopo i due balzi in avanti – nel gioco e nei risultati – arrivati contro Cremona e Roma: ora resta un solo, ultimo test ai biancorossi prima dell’inizio del campionato. Venerdì prossimo 20 settembre (20,30) alla Enerxenia Arena arriveranno i tradizionali avversari svizzeri del SAM Massagno per completare il rodaggio e presentarsi davanti al pubblico varesino. Tornerà Mayo e con lui, si spera, qualche cartuccia in più per vivacizzare l’attacco.

OPENJOBMETIS VARESE – PALL. TRIESTE 51-58
(16-16, 32-32; 45-42)

VARESE: Peak 7, Tepic 3, Jakovičs, De Vita ne, Natali 3, Vene 5, Simmons 12, Mayo ne, Tambone 13, Gandini, Ferrero 8. All. Caja.
TRIESTE: Coronica, Cooke 1, Peric, Fernandez 4, Jones 18, Janelidze, Cavaliero 8, Da Ros 8, Mitchell 9, Elmore 4, Justice 6. All. Dalmasson.

La Openjobmetis la spunta nel testa a testa con Roma

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 15 settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore