La provincia resta senza dirigenti: “Entro tre mesi ne avremo tre”

Da qualche giorno il responsabile del settore tecnico ha lasciato il suo ruolo ma non c'è, al momento, un sostituto pronto. Per il presidente della Provincia il problema è lo stato di dissesto

Emanuele Antonelli

L’ingergner Alberto Caverzasi è andato in pensione e in Provincia inizia un valzer di dirigenti che durerà qualche mese ma che dovrebbe riportare Villa Recalcati ad avere una struttura dirigenziale all’altezza.

Lo assicura il presidente della Provincia Emanuele Antonelli che sottolinea come, in realtà, l’ente si stesse preparando da tempo a questo momento: «Da un dirigente che c’era ora ne possiamo prendere tre. Questo è stato possibile rimodulando il debito e andando a Roma varie volte. Il primo lo portiamo a Varese da Como e prenderà servizio il 14 ottobre, pagato da Regione Lombardia. La dottoressa Barneschi, che è la dirigente del settore finanziario, è condivisa con il Comune di Sumirago ma stiamo attendendo l’ok dal ministero per averla a tempo pieno(ok necessario proprio a causa della procedura di dissesto, ndr), manca il sostituto di Caverzasi e cioè il dirigente tecnico. Al bando si è presentato tal Introini di Luino che però non ci ha dato conferma, aspettiamo il 5 ottobre e poi si fa un bando col comune di Varese grazie ai buoni rapporti tra i segretari di Palazzo Estense e Villa Recalcati. Entro 3 mesi avremo 3 dirigenti, più la Guarino».

Nel frattempo, però, il problema rimane e Antonelli ammette che si sta cercando un dirigente in prestito da un Comune, per il periodo di vacanza fino alla nuova nomina.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 02 Ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.