L’Openjobmetis ritrova Clark per sfidare l’imbattuta Virtus

Sabato 19 (ore 19) i biancorossi saranno al PalaDozza per provare a sorprendere la Segafredo del fenomeno Teodosic, che fino a qui non ha sbagliato un colpo. Una sessantina i tifosi al seguito.

basket, pallacanestro varese

Come si ferma la capolista del campionato, imbattuta in Italia e in Europa, che schiera un fenomeno assoluto in regia e che può contare su un fattore campo importantissimo? La risposta, in questo momento, non la sappiamo, ma tutta Varese confida che il rebus sarà risolto da Attilio Caja e dallo staff della Openjobmetis che sabato 19 sarà di scena al PalaDozza di Bologna all’ora dell’aperitivo, dalle 19 in avanti.

La Virtus di Sale Djordjevic è, per l’appunto, la favorita naturale di una sfida storica e arrivata alla puntata numero 164 ma Varese non vuole partire battuta e proverà a dare una nuova sferzata al campionato dopo aver riposato nel turno precedente. La partita di Bologna apre, per Ferrero e compagni, un ciclo di sei partite davvero complicato: un’impresa contro la Segafredo sarebbe davvero il modo perfetto per affrontarlo al meglio.

In settimana, Caja ha dovuto fare fronte al mal di schiena di Vene che ha saltato un paio di allenamenti, ma l’estone – fondamentale per la OJM di quest’anno – sarà regolarmente in campo per provare a mettere la museruola all’arrembante Hunter, uno dei grandi protagonisti dell’avvio di stagione felsineo. E poi il coach varesino ha lavorato per inserire al meglio Jason Clark, finalmente in campo dopo l’infortunio muscolare: con la conferma di Jakovics, sarà certamente Tepic a restare in borghese. «Non dovremo giudicare Jason dalla partita di Bologna: andrà valutato sul medio periodo» avverte il tecnico biancorosso alla vigilia di un match al quale assisteranno almeno sessanta tifosi varesini, la maggior parte dei quali sul pullman del trust “Il basket siamo noi”.

La difesa della Openjobmetis, ovviamente, dovrà vedersela con la classe infinita di Milos Teodosic, ma il serbo è solo la punta principale di una squadra che vanta una lunga serie di giocatori di qualità. Dall’altro regista Markovic all’ex canturino Gaines, da Weems a Gamble fino a una pattuglia azzurra di primo piano e all’ultimo arrivato, il vicecampione del mondo argentino Delia: insomma, per Djordjevic ci sarà l’imbarazzo della scelta.

milos teodosic basket virtus
Teodosic – foto Virtus.it

COACH TO COACH

Attilio CAJA (Openjobmetis Varese) – «Il cammino in campionato, e ancora più quello in Eurocup (3 vittorie su 3 incontri) è sintomatico del momento che sta attraversando Bologna, e per questo non possiamo che fare loro i complimenti. Noi arriviamo al match passando per la pausa, che è cosa anomala e non mi piace: abbiamo cercato di tenere alta l’intensità e recuperato Vene. Su Teodosic, saremmo presuntuosi se pensassimo di poterlo fermare: ci affideremo al nostro sistema difensivo provando a limitarlo, ma restando attenti anche sui suoi compagni che sono giocatori molto forti».

 

Aleksandar DJORDJEVIC (Segafredo V. Bologna) – «Non sarà facile, Varese è una squadra forte, competitiva, che gioca con grande intensità: una squadra che rispecchia le qualità e il carattere del proprio allenatore. Siamo consapevoli del valore dei nostri avversari e per questo ritengo che sarà una gara tosta; nonostante sia solo l’inizio del campionato e il cammino sia ancora lungo, la posta in palio per entrambe le squadre è molto alta.Varese cercherà di metterci in difficoltà a livello tattico e noi dovremo essere bravi a capire in anticipo i loro movimenti e le loro giocate. Partendo dalla difesa, che è il nostro punto di forza, scenderemo in campo per vincere».

DIRETTAVN

La partita del PalaDozza sarà raccontata in diretta da VareseNews attraverso il consueto liveblog, già attivo dal venerdì con notizie, curiosità, statistiche e con il sondaggio-pronostico pre-partita. Per intervenire è possibile scrivere nello spazio commenti o usare gli hashtag #direttavn o #virtusvarese su Twitter o Instagram. Per accedere direttamente al live, CLICCATE QUI.

CLASSIFICA (dopo 4 giornate): Virtus Bologna 8; Brindisi, Sassari, Fortitudo Bologna, Brescia 6; VARESE*, Trento, Milano, Venezia, Roma, Reggio Emilia 4; Cremona*, Cantù*, Treviso, Trieste 2; Pesaro*, Pistoia 0.
* una partita in meno

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 18 ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore