“Io non rischio”, volontari della protezione civile in piazza

Sabato 12 ottobre tutte le quattordici organizzazioni di protezione civile saranno a Varese in Corso Matteotti (dalle ore 9 alle ore 19) per fare prevenzione. Al loro fianco gli studenti del Liceo Scientifico Ferraris

buguggiate protezione civile

Anche la Provincia di Varese partecipa attivamente a “Io non rischio”, iniziativa nazionale che il 12 e il 13 ottobre vedrà volontari e volontarie di protezione civile allestire punti informativi nelle principali piazze, per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i cittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto.

Quest’anno la campagna “Io non rischio”, giunta alla nona edizione, aprirà la prima “Settimana nazionale della protezione civile”, sette giorni di eventi ed iniziative a livello nazionale e locale in cui i cittadini potranno conoscere più da vicino il Servizio nazionale della protezione civile.
Il cuore dell’iniziativa è il momento dell’incontro in piazza tra i volontari formati sulle varie tipologie di rischio, nel caso varesino terremoto e alluvione, e la cittadinanza.

Il programma coordinato dalla Provincia è il seguente: sabato 12 ottobre tutte le quattordici organizzazioni di protezione civile saranno a Varese in Corso Matteotti (dalle ore 9 alle ore 19) con i loro volontari in veste di “comunicatori” per spiegare alla cittadinanza quali comportamenti adottare per “autoproteggersi” dai rischi. Dalle ore 10.30 alle ore 13.00 saranno presenti insegnanti e alcuni studenti del Liceo Scientifico Ferraris, scuola capofila del progetto regionale “Centri Promozione della Protezione Civile” (CPPC) per la diffusione della cultura della protezione civile negli istituti scolastici della provincia di Varese.

Domenica 13 ottobre le organizzazioni saranno sul territorio e in particolare a:

SARONNO – Piazza Libertà (dalle ore 9 alle 18): GRUPPO COMUNALE DI SARONNO, 132° NUCLEO PROTEZIONE CIVILE ANC SARONNO GRUPPO COMUNALE DI CARONNO PERTUSELLA Rischio: alluvione.

LUINO – Piazza Libertà (dalle 9 alle 17): ASSOC. VOL. ANTINCENDIO E PROTEZIONE CIVILE DI LUINO, SOMMOZZATORI PROTEZIONE CIVILE VARESE SUB DI GAZZADA SCHIANNO, CIVES PROVINCIALE DI VARESE. Rischio: alluvione

BUSTO ARSIZIO – Piazza San Giovanni (dalle ore 9 alle ore 19): ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO PRONTO DI INTERVENTO DI BUSTO ARSIZIO, GRUPPO COMUNALE DI GORLA MAGGIORE. Rischio: terremoto.

VENEGONO INFERIORE – Piazza delle Associazioni (dalle 9 alle 16) GRUPPO COMUNALE DI VENEGONO INFERIORE. Rischio: alluvione.

SAMARATE – Piazza Italia (dalle ore 9 alle ore 17) ASSOCIAZIONE GENIERI SAMARATE. Rischio: terremoto.

VEDANO OLONA
– Piazza San Maurizio (dalle ore 9 alle ore 12) GRUPPO COMUNALE DI VEDANO OLONA, SOS MALNATE ONLUS. Rischio: alluvione.

PORTO CERESIO – Piazza Bossi (dalle ore 9 alle ore 16) SOS VALCERESIO. Rischio: alluvione.

ANGERA – Piazza Garibaldi (dalle 9 alle 17) CORPO VOLONTARI AMBULANZA ANGERA. Rischio: alluvione.

L’edizione 2019 coinvolge a livello nazionale oltre 5.000 volontari e volontarie appartenenti a 750 realtà associative, tra sezioni locali delle organizzazioni nazionali di volontariato, gruppi comunali e associazioni locali di tutte le regioni d’Italia.

“Io non rischio” – campagna nata nel 2011 per sensibilizzare la popolazione sul rischio sismico – è promossa dal Dipartimento della Protezione Civile con Anpas-Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, IngvIstituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e Reluis-Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica. L’inserimento del rischio maremoto e del rischio alluvione ha visto il coinvolgimento di Ispra-Istituto superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Ogs-Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale, AiPo-Agenzia Interregionale per il fiume Po, Arpa Emilia-Romagna, Autorità di Bacino del fiume Arno, CamiLab-Università della Calabria, Fondazione Cima e Irpi-Istituto di ricerca per la Protezione idro-geologica.
Sul sito ufficiale della campagna, www.iononrischio.it, è possibile consultare i materiali informativi su cosa sapere e cosa fare prima, durante e dopo un terremoto, un maremoto o un’alluvione.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 11 Ottobre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.