Ambiente, leggi e sostenibilità: gli “host” varesini di Airbnb si confrontano

Anche Varese ha partecipato oggi, sabato 16 novembre, all'evento nazionale "100case 100 idee" organizzato dalla community Airbnb. Una trentina gli °host° che si sono confrontati nella sala del Cpa di via Brunico

Airbnb Varese incontro tra host

Anche Varese ha partecipato oggi, sabato 16 novembre, all’evento nazionale “100case 100 idee” organizzato dalla community Airbnb con l’obiettivo di redigere un manifesto che offra proposte concrete alla politica per la legittimazione e valorizzazione dell’accoglienza in casa come motore del turismo locale.

Galleria fotografica

Airbnb Varese incontro tra host 4 di 7

Al Cpa di via Brunico si sono incontrati una trentina di “host” per conoscersi, confrontarsi e discutere i temi che sono stati affrontati in contemporanea in 100 città italiane, con la partecipazione di oltre 2000 operatori.

«Temi importanti come quelli della responsabilità sociale e della sostenibilità ambientale – spiega Marcella Codini, referente gruppo host di Varese, organizzatrice dell’incontro e amministratrice del gruppo Facebook Airbnb host Varese Malpensa Laghi – ma anche questioni specifiche come la normativa che regola i cosiddetti “affitti brevi” o l’adozione di un codice identificativo unico per la ricettività come previsto dalla normativa, unito però a una svolta in tema di semplificazione delle regole».

Un evento nato anche dal desiderio e dalla necessità di incontrarsi, conoscersi, “fare rete“: «C’è stata anche molta curiosità, molta voglia di confrontarsi e di approfondire aspetti di questa attività che non a tutti sono sempre chiari – prosegue Marcella Codini – e sono emerse anche tante esperienze interessanti e molto entusiasmo per un “mestiere” che molto spesso non nasce tanto da una spinta economica ma dal piacere dell’incontro con tante persone di culture e paesi diversi».

Un fenomeno, quello dell’accoglienza in casa, che anche a Varese mostra vivacità

La mappa degli Airbnb in provincia: 1600 alloggi e 4500 posti letto

Una provincia allineata al fenomeno del “turismo in casa”, ormai ampiamente diffuso in Italia.

«A livello nazionale solo su Airbnb si contano infatti circa 200mila host registrati con 450mila annunci – spiegano gli organizzatori di “100case 100idee”  – Negli ultimi 12 mesi sono stati 11 milioni i viaggiatori che da tutto il mondo hanno soggiornato in Italia con Airbnb (+19%), con una permanenza media di 3,6 giorni. L’host ‘tipo’ di Airbnb ha in media 47 anni, è donna – il 54%-  e ospita in prevalenza viaggiatori stranieri. Gli host sono dunque coinvolti in prima persona come ambasciatori del territorio, e oggi si sono impegnati per portare un messaggio fatto di proposte per tracciare la rotta verso un futuro dell’ospitalità più sostenibile e più responsabile».

Il programma frutto dei lavori della giornata diventerà, infatti, la base per il Manifesto per il Governo, un documento programmatico che fisserà i principi dell’impegno della community per un’ospitalità in casa responsabile perché rispettosa delle regole, sostenibile, e attenta all’ambiente e agli abitanti. Il manifesto sarà il punto di partenza per elaborare proposte insieme alle istituzioni e ai cittadini, su scala sia nazionale sia locale con alcune proposte concrete per le città fatte di idee per piccoli cambiamenti concreti e attuabili da subito, da rivolgere alle istituzioni locali, regionali o nazionali.

di
Pubblicato il 16 novembre 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Airbnb Varese incontro tra host 4 di 7

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore