Quantcast

Una biologa bustocca tra i 100 che parteciperanno allo Youth Ag Summit

Celeste, nata a Busto Arsizio e toscana di origine, è attiva nel Climate Reality Project, fondato da Al Gore. Sarà a Brasilia per parlare di alimentazione e agricoltura

celeste righi ricco biologa

Alcune delle giovani menti più brillanti e appassionate del mondo si riuniscono in Brasile per lo Youth Ag Summit, per riflettere su cibo e agricoltura individuando soluzioni innovative e sostenibili che rispondano a una delle domande più sfidanti del nostro tempo: come possiamo nutrire un pianeta affamato, preservando le sue risorse naturali?

Organizzato da Bayer in collaborazione con Nuffield International Farming Network e l’Inter-American Institute for Cooperation on Agriculture (IICA), lo Youth Ag Summit mira a fornire alla prossima generazione di innovatori nel mondo agricolo una piattaforma, le competenze e le conoscenze necessarie per implementare soluzioni per un futuro più sostenibile.

A rappresentare l’Italia ci sarà Celeste Righi Ricco, uno dei 100 delegati selezionati da 45 Paesi. Lo Youth Ag Summit sarà un incubatore grazie al quale lei e gli altri delegati tra cui ci sono imprenditori, agricoltori, studenti, biologi ed economisti potranno tradurre in realtà le loro idee sulla sostenibilità.

Celeste, nata a Busto Arsizio e toscana di origine, è attiva nel Climate Reality Project, fondato da Al Gore. Celeste è laureata in Plant Science all’Università di Wageningen ed ha fatto esperienze internazionali in Sud Africa e sull’Isola di Reunion. “È un’enorme opportunità, oltre che un sogno che si realizza, avere la possibilità di partecipare a questo evento”. Ha dichiarato Celeste: “Sarà un onore poter fare da portavoce a milioni di ragazzi che reclamano e pretendono un futuro sano e verde”.

“Il potere del movimento dello Youth Ag Summit sta nelle persone”, ha affermato Liam Condon, membro del Consiglio Direttivo di Bayer AG e Presidente della Divisione Crop Science. “Lo Youth Ag Summit vuole dare degli strumenti ai giovani leader per contribuire a plasmare in meglio questo mondo, con piccole e grandi soluzioni”, ha proseguito. “Sappiamo che i giovani sono la risorsa naturale più grande del nostro pianeta e stiamo fornendo loro una piattaforma inclusiva e di supporto in cui le loro idee possano consolidarsi e prosperare”.

Durante il Summit, i partecipanti visiteranno l’azienda agricola SLC Agricola – Pamplona, che produce diverse colture – tra cui soia, cotone e mais – su un’area di oltre 20.548 ettari. I partecipanti avranno inoltre la possibilità di acquisire informazioni reali sulla sostenibilità adottata da Nuffield e IICA, e ascoltare esperti come:

Sara Menker, Fondatrice e CEO, Gro Intelligence.
Marina Grossi, Presidente, Brazilian Business Council for Sustainable Development (CEBDS).
David Hertz, Co-fondatore e Presidente, Gastromotiva.
Gustavo Gross Belchior, Fondatore e CEO, Core Us.

“Per IICA è di vitale importanza che i giovani leader globali nel settore agricolo si scambino storie di successo focalizzate sulla sostenibilità e le applichino una volta tornati nei loro Paesi”, ha affermato Hernan Chiriboga, rappresentante di IICA in Brasile. “Ciò consente di condividere informazioni a vantaggio di tutti gli abitanti delle zone rurali”.

“Essendo un’organizzazione incentrata sulla promozione e il sostegno dei futuri leader dell’agricoltura, Nuffield Brazil è orgogliosa di essere partner e contribuire alla realizzazione dell’entusiasmante programma dello Youth Ag Summit di questa settimana a Brasilia”, ha dichiarato Murilo Bettarello, Presidente di Nuffield Brazil. “Siamo ansiosi di vedere l’impatto che questi delegati avranno in futuro nel raggiungimento della sicurezza alimentare mondiale”.

Seguite le ultime notizie sui social media con gli hashtag #youthagsummit e #plantyourpath, oppure guardate qui le sessioni live in streaming del Summit.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 06 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore