Varese dice “Stop alla violenza” con una marcia colorata

In tanti nonostante la pioggia hanno partecipato alla marcia contro la violenza sulle donne

marcia contro la violenza sulle donne

La violenza maschile sulle donne è una ferita per tutta la città. Varese dice ” Stop alla violenza” con un fiume colorato di ragazze, ragazzi, donne e uomini che, incuranti della pioggia hanno attraversato la città. Una manifestazione ben riuscita grazie all’impegno del coordinamento donne Cgil Csl, Uil, ai centri antiviolenza Eos, Donnasicura, Dicodonna, Icore, alla Fondazione Felicita Morandi, alle modelle speciali di Soroptimist, Violenzadonna, Gea e alla preziosa presenza della polizia di stato, della polizia locale, dei City angel e dell’ufficio scolastico territoriale. Presente il sindacato confederale con il segretario provinciale della Cgil, Umberto Colombo, il facente funzione Roberto Pagano della Cisl dei Laghi e il segretario della Uil Antonio Massafra.

Galleria fotografica

marcia contro la violenza sulle donne 4 di 11

«Come sindacato – ha dichiarato Umberto Colombo, segretario provinciale – siamo orgogliosi che sia stata ricordata in questa occasione la figura di Gabriella Sberviglieri, una donna che ha sempre difeso le donne e i loro diritti ed è stata una dirigente della Cgil a tutto campo».

 

L’80 per cento delle donne che subiscono violenza non sporge denuncia

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 Novembre 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

marcia contro la violenza sulle donne 4 di 11

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.