Cambio: c’è un Baby Pit Stop ai Giardini Estensi

Inaugurato giovedì 12 dicembre Uno spazio nuovo, caldo e accogliente dove i bambini possono essere allattati o cambiati in tutta tranquillità

baby pit stop varese

Arriva come un regalo di Natale: “Un abbraccio caldo a tutti i bambini, alle mamme e ai papà, da parte dell’Amministrazione comunale e di Unicef. È il nuovissimo Baby Pit Stop inaugurato nella mattinata di giovedì 12 dicembre a Palazzo Estense: una stanza riscaldata, accogliente, dove poter cambiare comodamente il proprio bambino sul fasciatoio, oppure allattarlo in tutta tranquillità sulla comoda poltrona.
Uno spazio di cui Varese sentiva proprio il bisogno: a 20 minuti al taglio del nastro già due mamme ne avevano usufruito con i loro i piccolini, lasciando commenti entusiasti di gratitudine sul “diario” delle visite.

baby pit stop varese

Galleria fotografica

baby pit stop varese 4 di 20

Il nuovo servizio ha trovato posto negli ambienti che ospitavano un tempo il centralino comunale: la prima porta a sinistra che si incontra dall’ingresso principale dei Giardini Estensi. Un luogo “di passaggio”, sia per chi usufruisce delle aree gioco del Parco, sia per le famiglie a passeggio nel centro città, e facilmente accessibile per tutti, senza gradini. Oltrepassata la porta d’ingresso c’è una piccola anticamera, con due comode sedute e spazio per il passeggino, dove aspettare eventualmente il proprio turno per accedere alla sala vera e propria del Baby Pit Stop, luminosa, riscaldata e arredata con tutto ciò che serve: il fasciatoio con salviette e pannolini assortiti, una poltrona per l’allattamento, l’attaccapanni e un tappeto con alcuni giochi per i piccolissimi cittadini.

baby pit stop varese

Il servizio, pensato per accogliere genitori e i bambini, è disponibile da subito, negli stessi orari di apertura al pubblico dei Giardini Estensi, sette giorni su sette, per tutto l’anno. “Un piccolo gesto che è anche un messaggio per tutti i genitori e tutte le mamme ad uscire di casa anche quando i figli sono piccolissimi per vivere una città, sempre più attenta all’infanzia“, ha detto l’assessora ai servizi educativi Rossella Dimaggio.

“Le mamme hanno estremamente bisogno di uscire di casa serenamente con i loro neonati”, ha detto la presidente di Unicef Varese Caterina Rossi, ricordando come siano in aumento i casi di depressione Post Parto. E i Baby Pit Stop servono anche a questo. Quello di Palazzo Estense è il terzo Baby Pit Stop di Unicef dopo quelli aperti in città in via Donizzetti, nella sede del comitato varesino dell’associazione, e in via Robbioni, presso la libreria Potere ai Bambini.

baby pit stop varese

All’inaugurazione hanno partecipato anche il sindaco Davide Galimberti, il consigliere Marco Pinti, l’assessore Francesca Strazzi, che pure ha sostenuto il progetto, e il collega Dino De Simone, che aveva sostenuto questa necessità sin dalla campagna elettorale: “Il Baby pit-stop è a servizio di tutti i bambini che frequentano la città giardino e di chi li accompagna – ha detto – Un bene comune particolarmente prezioso, perché destinato ai più piccoli, di cui usufruire e di cui prendersi cura, lasciandolo sempre in ordine e pulito per il prossimo bimbo che ne avrà bisogno”.

di
Pubblicato il 12 dicembre 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

baby pit stop varese 4 di 20

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore