Prodotti falsi e lavoro nero, chiuso un salone da parrucchiere

I carabinieri hanno trovato anche diverse irregolarità su formazione e sicurezza ai dipendenti

Busto generiche

I carabinieri di Busto Arsizio e quelli del nucleo carabinieri Ispettorato del lavoro di Varese  hanno svolto un servizio ispettivo ad una attività commerciale di “parrucchiere” a Busto, zona via Magenta, e hanno sospeso l’attività commerciale per diverse violazioni.

In particolare, l’esercizio aveva “personale sprovvisto di regolare contratto di  lavoro”, non aveva l’autorizzazione per l’installazione di telecamere, non aveva il documento valutazione rischi, non aveva fatto formazione e informazione sui rischi e non aveva sottoposto a visita medica dei dipendenti.

Due lavoratori sono risultati irregolari e uno del tutto “in nero”.
La titolare è stata poi denunciata anche per ricettazione e per introduzione nello stato e commercio di prodotti con segni falsi; all’interno del negozio, infatti, venivano rinvenuti prodotti di bellezza e profumi svariati marchi, anche noti, evidentemente contraffatti.

Busto generiche

Tutto il materiale è stato sequestrato per verificare la presenza di allergeni o principi nocivi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore