Seggiolini antiabbandono: arriva lo spot

Le multe non scatteranno fino al 6 marzo 2020. In attesa delle procedure utili a ottenere il rimborso per l'acquisto dei dispositivi, il Ministero sensibilizza i genitori ad adeguarsi alla norma

Generico 2018

I dispositivi antiabbandono per trasportare in auto i bambini fino ai 4 anni sono obbligatori dallo scorso 7 novembre. In seguito alle vibrate polemiche scatenate dalla norma il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti da un lato ha rinviato le sanzioni per i trasgressori (scatteranno solo dopo il 6 marzo, come previsto dalla legge di conversione del Decreto fiscale), dall’altro lancia uno spot per sensibilizzare le famiglie a dotarsi dei nuovi dispositivi. 

“La tua attenzione diventa legge” è il claim della campagna sui dispositivi antiabbandono per seggiolini in automobile. La campagna mostra diverse scene in cui bambini, di età inferiore a 4 anni, imparano qualcosa di nuovo: camminare, mangiare da soli, lavarsi i dentini, giocare e vestirsi.
Imparare, quindi, è il main concept dello spot che si declina anche per i genitori, che possono imparare qualcosa di nuovo stabilito dalle norme.

Rimangono invece da definire tempi, modi  e requisiti per richiedere il rimborso di 30 euro a bambino annunciato dal Decreto fiscale (art 52) . Il fondo inizialmente stanziato ammontava a 14,1 milioni di euro nel 2019  e 1 milione di euro nel 2020. Con la legge di conversione del decreto fiscale è stato introdotto un aumento di 4 milioni di euro nel 2020. Ma la cifra rimane insufficiente a garantire il contributo a tutti gli aventi diritto. Per ora l’unica indicazione alle famiglie è quella di conservare lo scontrino dell’acquisto e aspettare il prossimo decreto attuativo.

di
Pubblicato il 24 Dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.