Coronavirus, a Malpensa arrivano gli ultimi voli. Abbracci e lacrime

Venerdì mattina siamo andati all'aeroporto ad assistere all'atterraggio degli ultimi voli dalla Cina prima della chiusura disposta dal Governo. Al pomeriggio l'ultimo volo in assoluto

Coronavirus, ultimi passeggeri arrivati a Malpensa

Lacrime, attese e abbracci prima dell’alba a Malpensa: sono atterrati gli ultimi aerei dalla Cina, prima della chiusura dei voli decisa dal Governo a causa dei primi due casi di coronavirus registrati in Italia.

La notizia dei due turisti cinesi contagiati a Roma e passati proprio da Malpensa hanno indotto il premier Giuseppe Conte a prendere questa drastica decisione, comunicata giovedì sera.

E stamattina, venerdì 31 gennaio, i genitori abbracciavano in lacrime i figli: «Ma no mamma, non ho niente», rispondevano esterrefatti i ragazzi, senza sapere  che le lacrime erano dovute al fatto che i figli fossero riusciti ad imbarcarsi sull’ultimo volo con il permesso di atterrare a “casa”.

«Prima di partire, ieri sera, ho contattato la mia fidanzata che stava per imbarcarsi: era tutto ok, ma ancora non si sapeva della chiusura delle rotte per la Cina», dice.

Gli ultimi tre voli dalla Cina sono arrivati di prima mattina a Milano Malpensa, tra le 5 e le 7.30.
Qualche altro volo ripartirà al pomeriggio per la Cina, poi dovrebbe essere completato il blocco delle tratte aeree. Enac ha confermato alla testata specializzata AirCargoItaly che il blocco vale anche per tutti i voli merci.

Coronavirus, ultimi passeggeri arrivati a Malpensa

Chi arriva racconta della temperatura provata due volte, alla partenza e all’arrivo e di un clima tutto sommato sereno durante il viaggio «anche se in Cina si vede poca gente per strada», dice la compagna cinese di un italiano appena arrivata da Pechino.

Tra i dipendenti dell’aeroporto – del gestore ma anche di decine di altre aziende – non sembra esserci preoccupazione eccessiva: alcuni portano mascherine, ma si tratta di una minoranza. Certo, nelle chat dei lavoratori aeroportuali se ne parla: «Ma bisogna anche evitare che diventi una psicosi» dice anche un sindacalista “da battaglia” come Renzo Canavesi, che già dieci giorni fa – esattamente un giorno prima del transito a Malpensa dei primi contagiati – aveva già chiesto alle autorità misure chiare per la tutela dei lavoratori.

Le singole aziende hanno iniziato a fornire dispositivi di protezione ai dipendenti che salgono sui voli più “esposti”: diverse aziende, compagnie aeree e sigle sindacali hanno chiesto alla Sanità Aerea disposizione chiare sulle misure precauzionali, che fino ad oggi sono state lasciate a discrezione.

Coronavirus, ultimi voli dalla Cina a Malpensa

Dopo i tre atterraggi del mattino, nel tardo pomeriggio di venerdì è arrivato a Malpensa anche un volo Neos da Nanchino, con 54 persone a bordo. L’ultimo volo, mentre l’Enac ufficializzava anche lo stop alle merci.

Generico 2018

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 31 Gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.