Marcora avanza in Francia: è in semifinale a Cherbourg

Tre partite senza concedere alcun set agli avversari: nei quarti del challenger transalpino il giocatore bustocco si è sbarazzato di Kolar per 6-2 6-2

tennis roberto marcora

Prosegue la serie positiva di Roberto Marcora, tornato a giocare in Europa dopo i quarti di finale ottenuti settimana scorsa nel torneo ATP di Pune, in India. Il 30enne tennista di Busto Arsizio ha preso di petto il Challenger di Cherbourg, città francese che si affaccia sulla Manica, e ha guadagnato la semifinale che si disputerà domani, sabato 15.

Marcora sta facendo fruttare la sua testa di serie, la numero 2, e dopo aver eliminato il belga De Graaf e il francese Marie, si è sbarazzato in due set anche del ceco Zdenek Kolar, numero 12 del torneo e 224 del mondo. Nettissimo il successo del giocatore varesotto che ha imposto il proprio tennis, ha vinto con un doppio 6-2 ed è il primo ad aver guadagnato la semifinale.

Il prossimo avversario di Roberto uscirà dall’attesa sfida tra il tedesco Misha Zverev e il bosniaco Mirza Basic, due avversari che in questo momento sono alla sua portata. Zverev, fratello del più giovane (e forte) Alexander, vanta un ottimo passato visto che è stato 25 del ranking ATP ma attualmente è sceso al di sotto della 270a posizione; Basic invece è attualmente al 224° posto della classifica mondiale.

A Cherbourg, intanto, Marcora non ha ancora lasciato per strada alcun set (le maggiori difficoltà sono arrivate con Marie, battuto 7-6 7-5) e con questi risultati si candida a salire ulteriormente in classifica. A inizio settimana, il bustocco si trovava al numero 166 e può provare ad ambire a entrare tra i migliori 150. Ora però la priorità è provare ad andare in finale e, magari, vincere un challenger, obiettivo che è sempre sfuggito al giocatore di classe ’89, nonostante le quattro finali disputate. L’ultimo suo successo risale al marzo 2018 in un Futures (torneo di livello inferiore) disputato a Tel Aviv.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 14 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore