Spacciava nel giardino della biblioteca, 17enne denunciato

Gli agenti della squadra Investigativa della Polizia di Luino hanno sorpreso il minore attorniato da ragazzi e con 20 dosi di marijuana in tasca. E non è la prima volta per lui

villa hussy luino bilbioteca

Quel viavai di ragazzi dalla biblioteca cittadina non aveva, purtroppo, nulla a che fare con l’amore per i libri e per la lettura ma qualcosa di decisamente meno legale. Il luogo era perfetto per uno spacciatore giovane come il diciassettenne denunciato ieri pomeriggio, venerdì, dagli agenti del Commissariato di Luino: il giardino della biblioteca era riparato da sguardi indiscreti e soprattutto, un luogo insospettabile per un’attività di spaccio.

Nonostante questo i poliziotti della sezione investigativa del Settore Polizia di Frontiera di Luino impegnati nei consueti servizi antidroga in città, hanno sorpreso un diciassettenne di nazionalità italiana intento a spacciare nei pressi della biblioteca civica, approfittando dello schermo naturale offerto dalle piante del giardino esterno.

Insospettiti dall’inequivocabile viavai attorno ad un giovane gli agenti sono intervenuti e dopo avere interrotto lo spaccio impedendo la fuga dei ragazzi, lo hanno controllato più attentamente, sorprendendolo in possesso di poco più di venti involucri di marijuana già confezionate e pronte per essere cedute, oltre a denaro contante frutto delle cessioni appena effettuate.

Le dosi erano custodite in un barattolo di vetro per preservarne la fragranza, ritrovato all’interno dello zainetto del giovane, che ufficialmente si trovava là per studiare. Il giovane luinese, studente diciassettenne di nazionalità italiana, è stato dunque condotto presso gli uffici della Polizia di Stato per essere denunciato in stato di libertà e riaffidato ai genitori nel frattempo convocati.

Il diciassettenne è già conosciuto per essere già stato denunciato in passato per lo stesso reato, trattandosi di uno dei minorenni che nel settembre 2017 fu sorpreso a spacciare a coetanei e studenti nei pressi del parco al lago di Luino, con modalità assai simili a quelle riscontrate ieri. Un altro italiano ventenne è stato invece segnalato alla Prefettura di Varese quale assuntore di droghe in quanto riconosciuto tra i compratori e sorpreso in possesso di una dose appena acquistata, di cui ha inutilmente tentato di disfarsi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore