Superstrada Vigevano-Malpensa, Fontana: “Basta ritardi. Opera importante”

Il presidente della Regione e l'assessore Terzi presenti alla conferenza stampa indetta dal sindaco Fortunata Barni. I 5 Stelle critici: "Nessun rispetto per il territorio"

Generico 2018

Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, e gli assessori Claudia Maria Terzi (Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile) e Silvia Piani (Famiglia e Pari opportunità) hanno partecipato alla conferenza stampa convocata dal sindaco, Fortunata Barni, per fare il punto sul collegamento stradale fra Vigevano e Malpensa.

Presidente Fontana: confermiamo il sostegno della Regione
«Si tratta di un’opera strategica per la Lombardia – ha detto Fontana – che abbiamo inserito anche nel nostro programma delle infrastrutture per le Olimpiadi. In questa occasione confermo il sostegno completo assoluto e incondizionato della Regione Lombardia. Alla sua realizzazione si oppone un vizio di forma che non dipende in alcun modo da noi. Credo che la strada migliore da percorrere sia quella di individuare un percorso comune col Ministero per raggiungere al più presto questo obiettivo. In questi mesi  abbiamo mantenuto un’interlocuzione assidua non solo con i ministeri coinvolti nel tentativo di farli dialogare così da arrivare ad una visione unica, ma anche con l’Anas che effettuerà i lavori. Il nostro obiettivo è realizzare la Vigevano-Malpensa che è essenziale per questa parte della regione, come i sindaci e il territorio continuano a ribadire. Stiamo dunque facendo tutto il possibile per eliminare gli ulteriori ritardi».

Assessore Terzi: va risolto un nodo a livello nazionale
«Oggi, insieme ai sindaci – ha continuato l’assessore Terzi – abbiamo voluto ribadire il sostegno della Regione Lombardia a un’opera che il territorio attende da troppo tempo. L’iter del progetto definitivo era stato avviato nel 2009, siamo nel 2020 e ci troviamo ancora a dover affrontare intoppi burocratici. Per uscire dall’impasse va risolto un nodo a livello nazionale, un conflitto tra i ministeri che aveva di fatto fermato le procedure già prima della sentenza del Tar. In Italia, nostro malgrado, assistiamo a questi cortocircuiti paradossali che bloccano la crescita e lo sviluppo sostenibile del nostro territorio».

Assessore Piani: il documento lo faremo avere al Ministero per sollecitare l’opera
«Al prossimo Tavolo delle infrastrutture della provincia di Pavia – ha assicurato Silvia Piani, assessore che rappresenta l’area pavese in Giunta – proporrò a tutti gli interlocutori istituzionali del territorio, la sottoscrizione di un documento a conferma dell’importanza dell’opera che consideriamo strategica per lo sviluppo della zona. Un atto che faremo pervenire al Ministero per sollecitare la realizzazione della Vigevano-Malpensa».

Il Movimento 5 Stelle non ci sta
Dall’opposizione è il Movimento 5 Stelle a criticare la giunta regionale: «Chiusi nella loro ristretta cerchia leghista, indicono conferenze stampa su opere che non hanno saputo progettare e nemmeno concludere da 30 anni
Si scagliano contro chi ha chiesto una strada intelligente e non a uso e consumo della speculazione e del cemento. La conferenza vede la presenza del presidente di regione Lombardia, dell’assessore ai trasporti e dell’ex ministro plenipotenziario di zona, personaggi che hanno saputo solo raccontare la loro favola sui motivi della sentenza del TAR che ha bloccato l’opera. Dimenticando però di dire che, oltre a 5 ricorsi al tar (di cui 4 vinti) e a una valutazione negativa sugli impatti dell’opera da parte della commissione VIA ministeriale, anche l’Unione europea ha bocciato la tangenziale minacciando sanzioni e segnalandone l’impatto e il sovradimensionamento. Dulcis in fundo, alla conferenza stampa di oggi, 15 febbraio 2020, a Robecco, non viene nemmeno ammesso il Sindaco del Comune dove si pensa di far passare il 30% di tutto il tracciato della Superstrada Vigevano-Magenta. Questo sarebbe il rispetto del territorio? Questo sarebbe il dialogo e la concertazione? Di certo no! Questa è la lega che reclama i pieni poteri sui nostri territori» – ha dichiarato il consigliere pentastellato Massimo De Rosa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore