Confcommercio chiede la sospensione di tutti i pagamenti di tributi, imposte e tasse

È la richiesta dei cinque presidenti Ascom della provincia di Varese. Distanza da mantenere e misure igieniche di prevenzione: avvisi in tutti i negozi e i pubblici esercizi del Varesotto

ludogorets malpensa mascherine coronavirus

Da lunedì 2 marzo in tutti i negozi e in tutti gli esercizi commerciali della provincia di Varese associati a Confcommercio Imprese per l’Italia, saranno esposti due distinti avvisi, uno all’esterno e l’altro all’interno. Con l’avviso all’ingresso si comunica alla clientela la necessità di mantenere la distanza tra persone di almeno un metro, con quello all’interno si ricordano invece le misure igieniche di prevenzione del Coronavirus. Si tratta di precauzioni necessarie, stabilite a livello nazionale, utili a consentire il regolare svolgimento di tutte le attività, così come previsto dall’ultimo decreto ministeriale.

AREE MERCATALI
L’Unità di crisi di Confcommercio provincia di Varese, nella riunione odierna si è assunta il compito di farsi da tramite per il rispetto dei punti inerenti il settore del commercio inseriti nel Decreto del presidente del consiglio dei ministri, compreso quello che chiarisce senza possibilità di altre interpretazioni il via libera all’allestimento di tutti i mercati rionali.

IMPOSTE E TASSE
Sempre nella giornata di oggi, le associazioni territoriali di Confcommercio (Varese, Busto Arsizio, Gallarate, Saronno e Luino) hanno dato mandato ad ogni presidente di chiedere ufficialmente agli organi preposti, a nome dei propri associati, la sospensione immediata di tutti i pagamenti di tributi, imposte e tasse.

PIÙ FORTI DI PRIMA
Il DPCM (Il decreto del presidente del consiglio dei ministri) firmato nella giornata di ieri dal premier Giuseppe Conte, spiegano dal consiglio di presidenza di Confcommercio provincia di Varese, fornisce elementi di maggiore chiarezza rispetto al primo provvedimento emanato. Si prende positivamente atto del fatto che sia stata accolta la maggior parte delle istanze di Confcommercio Imprese per l’Italia, riconoscendo in questo modo anche il ruolo di carattere sociale svolto da ogni attività. Ogni singolo commerciante in questo momento di emergenza sanitaria sta dimostrando grande senso di responsabilità, a maggior ragione l’impegno di Confcommercio è quello di ottenere per loro tutti i sostegni di carattere economico che consentano di proseguire con le loro attività. Sostenere l’impresa e il commercio significa gettare le basi per reagire rialzandoci, più forti di prima, a questo momento di crisi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 02 marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore