Il gospel e la speranza: cinquanta coristi per dire “state a casa”

Il video del coro Praise The Lord di Cassano, formazione musicale numerosissima. "Il Signore ha tutto sotto controllo e abbiamo una speranza"

Una canzone di speranza e le immagini per tenere insieme un gruppo molto numeroso, quello del Coro Praise The Lord, che oggi è diviso fisicamente ma canta ancora insieme. «È un modo per stare assieme e non solo: le foto sono state fatte a casa, in ambiente casalingo, anche per mandare il messaggio dell’importanza di stare a casa» spiega il direttore Marco Augusti, che abbiamo contattato (ovviamente per telefono) per raccontarci questo momento vissuto insieme.

Nelle immagini ci sono tutti, in cucina o sul divano, con i cani o in gruppi di famiglia, qualcuno anche al lavoro perché fa un lavoro necessario e prezioso di questi tempi.

Al di là dei coristi divisi ognuno in casa sua, poi, c’è la canzone, con parole significative: «Nonostante tutto, nonostante il periodo, il Signore ha tutto sotto controllo e abbiamo una speranza».

Un video «per ricordarci l’importanza di stare a casa, di stare vicino a chi lavora per noi e di non perdere mai di vista la speranza» ha aggiunto il sindaco di Cassano Nicola Poliseno. «Questo momento è importante per ciascuno di noi; dobbiamo rispettare e rispettarci se veramente ci vogliamo bene. Siamo consapevoli che, nonostante stiamo attraversando un periodo difficile e per qualcuno purtroppo anche di dolore, il Signore ha ancora tutto sotto controllo!».

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 20 marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore