La replica di Leonardo: “Al lavoro il 70% dei dipendenti previsti”

L'azienda stempera la polemica con il sindacato: «Prosegue il dialogo costante e costruttivo con le parti sociali»

leonardo generico

È guerra di numeri tra l’azienda Leonardo e il sindacato dei metalmeccanici. Se da una parte si afferma che le fabbriche del gruppo in questi giorni sono praticamente vuote a causa della paura del contagio, dall’altra si afferma che nelle aziende italiane del gruppo era presente al lavoro il 70% dei dipendenti previsti. Ma non avendo il dato di quanti lavoratori fossero previsti è ben difficile dire se quel 70% confermi o meno le ragioni dell’azienda che, ricordiamo, per settore di appartenenza, cioè l’aerospazio, è considerata dal Dpcm del 22 marzo una produzione strategica ed essenziale per il Paese.

Leonardo: lavora chi vuole ma è scontro con il sindacato

Leonardo fa inoltre sapere che: «Lo svolgimento dei processi produttivi sta avvenendo secondo le condivise esigenze di sicurezza e salute dei luoghi di lavoro, nonostante le iniziative di sciopero. Prosegue invece il dialogo costante e costruttivo con le parti sociali con l’obiettivo di garantire l’operatività del comparto strategico dell’aerospazio e difesa».

di michele.mancino@varesenews.it
Pubblicato il 25 marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore