Luino, dimesso il paziente contagiato dal coronavirus

Lo fa sapere il sindaco Andrea Pellicini che annuncia l'arrivo in città di 4000 mascherine

andrea pellicini

«Il primo paziente residente a Luino risultato positivo al covid 19 e in cura a Pavia è stato dimesso ed è tornato a casa».

Lo fa sapere in una nota il sindaco di Luino Andrea Pellicini.

«Sul fronte dei dispositivi di protezione, i nostri uffici hanno da tempo effettuato ordini per circa 4.000 mascherine per cittadinanza e dipendenti comunali più esposti. In molti casi, siamo riusciti, secondo i dettami nazionali, a mandare avanti i servizi tramite il cosiddetto “lavoro agile”», spiega il sindaco, che aggiunge: «Nel frattempo abbiamo preso contatto con altri fornitori per la consegna urgente di altre 12.000 mascherine. Il mercato del settore è un caos, ma nel giro di 24 – 36 ore riusciremo ad avere le prime importanti consegne».

Intanto , grazie al lavoro dei servizi sociali, della protezione civile e della croce rossa è stato possibile dotare di mascherine gli operatori più esposti.

«Nel complesso, c’e’ un grande lavoro di squadra in cui ognuno cerca di fare al meglio il proprio compito. Un grazie a nome dell’intera città alle categorie in trincea, dalla polizia locale agli altri dipendenti pubblici che gestisco servizi essenziali, alle forze dell’ordine, ai farmacisti e ai cassieri dei supermercati, ai titolari di negozi alimentari e di quelli che sono dovuti restare aperti, agli operatori delle poste e a quelli delle banche, a medici, infermieri e personale sanitario. In generale a tutti coloro che ci consentono di andare avanti in questi momenti di emergenza», conclude Pellicini.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore