Covid-19 e le tempistiche dell’Ats sui risultati dei tamponi

La testimonianza di una infermiera in quarantenza: "Ad otto giorni dal tampone non ho ricevuto gli esiti. È tutto normale?"

coronavirus foto generiche vario varie

Pubblichiamo la lettera di una lettrice di professione infermiera che, avendo accusato i sintomi da Covid-19 e avendo fatto il tampone il cui esito tarda ad arrivare, riflette sui tempi di risposta dell’Ats sui risultati di un esame così importante. L’infermiera con un po’ di ironia dice di non voler nemmeno immaginare quanto bisognerà aspettare con l’esame seriologico.

Buongiorno,
oggi vi scrivo colma di rabbia.
Sono infermiera e dal 19 marzo ho iniziato ad avere sintomi di COVID 19; ho subito segnalato la cosa al mio medico curante ed essendo entrata in contatto con casi positivi è scattata la quarantena, ovviamente senza tampone perché ero sintomatica ma non da PS; mio marito ha anch’esso manifestato sintomi chiari di COVID ma non avendo avuto “contatti con positivi accertati” per lui niente quarantena, se avesse voluto avrebbe potuto uscire come e quando voleva. Il 30 marzo a sintomi praticamente scomparsi eseguo il mio primo tampone che risulta negativo; il primo aprile lo ripeto e ahimè risulta debolmente positivo.

Parte giustamente la quarantena obbligatoria, per me e per i miei familiari conviventi. Il 17 aprile eseguo il mio terzo tampone e il 20 aprile il quarto. Bene questa mattina, ad 8 giorni dall’esecuzione, logorata da questa interminabile attesa, scrivo ad ATS per avere un’idea sulle tempistiche…. Risposta: “Gli esiti saranno pronti non prima di lunedì”.
Io mi chiedo, parliamo di carenza di personale negli ospedali, ma l’INPS (e quindi noi) quante persone sta pagando perché in malattia ma in realtà potenzialmente sani? Se investissimo quei soldi in altro?
La quarantena per una persona malata è durissima, abituati ad essere autonomi ti trovi a dipendere da molti per ogni cosa, ma quella dovuta alla disorganizzazione dell’Ats Varese è devastante e fa crescere molta rabbia.
Ora si parla di sierologico… Con quali tempistiche verranno chiamati i parenti dei positivi che sulla carta dovrebbero essere tra i primi? Non oso pensare e attendo che un centro privato mi dia la possibilità di farlo per fissare l’appuntamento!
Grazie per l’attenzione

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 26 Aprile 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.