Salamandre pezzate, rospi e rane dalmatine scelgono i giochi d’acqua di Villa Toeplitz

Con il ritorno degli anfibi nel parco della villa è ripreso anche il lavoro delle associazioni ambientaliste del territorio e dei loro volontari per la tutela di questi animali

villa toeplitz

Anche questa primavera numerose coppie di rospi e rane hanno scelto per riprodursi i giochi d’acqua di uno dei luoghi più belli della nostra città: il parco di Villa Toeplitz. E, con il loro ritorno, è ripreso anche il lavoro delle associazioni ambientaliste del territorio e dei loro volontari per un progetto di tutela degli anfibi del parco che sono molti: si va dal rospo comune (Bufo bufo) alla rana dalmatina (Aana agile), fino alla salamandra pezzata (Salamandra salamandra).

Galleria fotografica

progetto anfibi villa Toeplitz 4 di 4

Il progetto, nato un anno fa dalla collaborazione fra il Comune di Varese, Legambiente, Lipu, GEV e Royal Wolf Rangers, ha non solo l’obiettivo di tutelare gli anfibi del parco ma anche quello di informare e sensibilizzare i cittadini sul tema.
«I girini presenti nelle vasche sono ancora legati all’acqua per la respirazione e si trovano in una fase delicata del proprio ciclo vitale perchè nelle prossime settimane andranno incontro alla metamorfosi. Invitiamo quindi, soprattutto i più piccoli ad osservarli, notare i cambiamenti nel loro aspetto e abitudini, senza toccarli, prelevarli o spostarli”» spiega Valentina Minazzi, presidente di Legambiente Varese e vice presidente di Legambiente Lombardia. «Negli anfibi adulti, la pelle è un importante organo di respirazione ma è anche molto sensibile. Se non siete volontari formati, limitatevi a guardarli» aggiunge Stefania Villa, delegata di Lipu Varese.

Sono stati riposizionati i cartelli per spiegare l’importanza di non disturbare in alcun modo gli anfibi in qualsiasi stadio di sviluppo. È importante quindi il contributo di tutti per la loro tutela. Godiamoci lo spettacolo della natura con rispetto. In questi mesi difficili abbiamo avuto il tempo e l’occasione di riscoprire la bellezza che ci circonda anche nelle piccole cose e nella natura vicina a casa o addirittura presente nei nostri giardini e terrazzi. Ora, la voglia di immergersi in un ambiente naturale è tanta quindi è bene continuare ad essere curiosi e a tenere gli occhi aperti nelle passeggiate nei parchi urbani o nelle aree protette, sempre nel rispetto della flora e della fauna che si incontrano.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 maggio 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

progetto anfibi villa Toeplitz 4 di 4

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore